Sanremo Caos: cambia il regolamento a pochi giorni dal via. E Mediaset non farà controprogrammazione

Si naviga a vista, verrebbe da dire. Martedì 14 parte il Festival di Sanremo eppure ancora di certezze, ce ne sono ben poche.  Prima il caso Civello-D’Alessio, finito a tarallucci e vino (dopo D’Alessio è stata ammessa anche Chiara Civello, la cui canzone già presentata in concorso da Daniele Magro nel 2010 è stata ritenuta nuova perchè “con un arrangiamento diverso“, sic!), poi il cambio di duetto internazionale sempre per D’Alessio (da Nina Hagen a Macy Gray). Adesso cambia il regolamento dei giovani. Altro giro, altra corsa.

Resta immutato il fatto che i giovani si esibiranno in “scontri diretti” (abbinamenti fatti secondo le votazioni ottenute a Sanremosocial, stravinto da Alessandro Casillo, peraltro), ma invece di cantare metà mercoledì e metà giovedi, canteranno tutti e 8 mercoledì. Il che sicuramente evita loro di apparire ben oltre dopo mezzanotte di giovedì, quando c’è la serata internazionale, ma allungherà a dismisura quella di mercoledì (vale la pena ricordare che c’è  in garaAlessandro Casillo che ha 15 anni e dopo le 24 non può più apparire in tv).

Ma la cosa che maggiormente colpisce è il fatto che esattamente come nel 2009 e 2010, Mediaset, invece di fare controprogrammazione, ha deciso di sospendere tutti i programmi di punta: Le Iene, Zelig e Italia’s Got Talent. Ora, è bene ricordare che ci sono in gara tre artisti usciti da programmi mediaset: Emma (che il venerdì duetterà con Alessandra Amoroso) e Pierdavide Carone da Amici e Alessandro Casillo da Io Canto. E sempre a titolo informativo è bene ricordare chi vinse Sanremo nei due anni sopracitati, senza controprogrammazione: Marco Carta e Valerio Scanu, due ex Amici.

Ma forse è solo una coincidenza. Come quella che il direttore artistico del Festival Gianmarco Mazzi ha firmato un contratto di consulenza con la Fascino, la casa di produzione di Maria De Filippi e che  dopo il festival gestirà i rapporti con le case discografiche per il serale di Amici. Che avrà la sua serata finale all’Arena di Verona. Di cui il veronese Mazzi è consulente per le attività non liriche. Un autore di Amici ha per il momento smentito il rapporto con Mazzi, ma certamente il dubbio resta.

UNA BELLA NOTIZIA C’E’ – L’unica bella notizia, in tutto questo marasma, è che a meno di ripensamenti dell’ultimo secondo – ipotesi non trascurabile, visto come stanno andando le cose – nella serata finale del Festival saranno ospiti Eldar Gasimov e Nigar Jamal, alias Ell &Nikki, il duo azero vincitore dell’ultima edizione dello Eurovision Song Contest. Dovrebbero esibirsi e annunciare o premiare l’artista che sarà designato come rappresentante italiano alla manifestazione canora europea nel 2012 a Baku. Almeno un pò d’Europa. Meno male.

 

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 89 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: