Jovanotti con “Fango” vince il premio Mogol

Un altro riconoscimento per Jovanotti. Il cantautore romano ormai da anni residente a Cortona, dopo il grande successo del suo ultimo lavoro “Safari”, che è stato a lungo in testa alla classifica degli album ed aver dominato quella dei singoli con il brano “A te”, ha ricevuto questa mattina a Bard, in provincia di Aosta, il premio Mogol.

Si tratta di un riconoscimento alla prima edizione, ideato da Giulio Rapetti detto Mogol, il più grande paroliere italiano insieme con la regione Valle d’Aosta, che ogni anno vuole premiare il miglior testo della musica leggera italiana in ciascuna annata musicale.

Il premio va al brano “Fango”: “E’un brano che mi ha molto colpito – ha spiegato Mogol – soprattutto perchè ha un inizio che contiene parole di speranza, quali ‘Io lo so che non sono solo anche quando sono solo’ – e tutta la canzone ha una grande poesia”.

Jovanotti ha ringraziato commosso, ricordando come in uno scherzo “E pensare che l’italiano è l’unica materia nella quale sono stato rimandato a scuola…” La canzone è stata scelta dalla giuria composta da Mogol stesso, Barbara Palombelli, Linus e Aldo Cazzullo in una sfida tra trentacinque brani presi in esame, segnalati a loro volta da operatori del settore, discografici e giornalisti musicali.

Le classifiche di vendita in Europa

L’Europa della musica viaggia a velocità tripla rispetto all’Italia, dove i successi arrivano in genere per ultimo e non sempre hanno lo stesso appeal che nel resto del Vecchio Continente. La settimana appena tracorsa regala alcune sorprese. I mitici Genesis, con il loro live, che cominciano la scalata all’Europa dal primo posto in Germania, il polacco Thomas Godoj, che conquista l’intero mondo germanofono e due primati curiosi fra gli album. In Austria, dove già due a capodanno trionfò l’orchestra filarmonica, questa settimana c’è in testa il cd dei canti sacri dei monaci cistercensi di Stift Heiligenkreuz ed il Belgio dove c’è in testa la cantante folk Laura Lynn con la sua musica da ballo. Una sorta di Casadei fiamminga. Nel dettaglio, ecco i primi posti nei principali paesi europei.

Continua a leggere