“Vai protetto”, il ritorno di Alberto Fortis

Che sia uno dei grandi maestri della musica d’autore italiana non c’è dubbio. Che sia schivo e rifugga il grande pubblico, è altrettanto vero. Ma Alberto Fortis nel suo lavoro di rientro si fa davvero piacere.

Due anni dopo l’ultima apparizione televisiva, a “Music Farm“, il cantautore di Domodossola ricomincia dal sociale con l’album “Vai protetto”. Si un grande lavoro omnibus, che raccoglie alcuni suoi più grandi successi della trentennale carriera, alcuni in versione originale ed alcuni in versione piano e voce, in italiano, in inglese (Tell me) e perfino in cinese (Tu puoi Maria).

Ma la cosa migliore, oltre all’inedito che dà il titolo all’album  e “I will say goodbye”, ed alle cover di “Roma Capoccia”, “Via del Campo” e “Ciao amore”, è la presenza di Franco Califano, suo compagno d’avventura a “Music Farm“, che canta con lui una versione tutta particolare del contestatissimo brano del 1979 “A voi romani“.

Il sociale, si diceva. L’album intanto offre in omaggio un profilattico,inoltre per ogni copia venduta venduta un euro sarà devoluto all’Aism (Associazione Italiana Lotta alla sclerosi multipla). L’album aderisce inoltre all’iniziativa ecologica “Impatto zero”. Sul suo sito ufficiale, si possono ascoltare alcuni stralci delle canzoni. Sotto, la versione live di “Vai protetto” (ma la qualità è quella che è…) e la versione originale di “A voi romani”.