Dima Bilan, dopo l’Eurofestival tre album in tre lingue (grazie a Timbaland)

Dopo quasi due mesi dalla partenza di questo blog è arrivato il momento di parlare di questo bellimbusto che vedete nella foto. Si chiama Viktor Nikolaevic Bilan, detto Dima Bilan. Ha 27 anni ed è il vincitore dell’edizione 2008 dell’Eurofestival o Eurovision Song Contest.

Primo russo nella storia della manifestazione, che dunque l’anno prossimo si trasferirà al freddo della Russia. Una vittoria, quella di Bilan, pronosticata alla vigilia (e voluta dalla tv russa che per selezionarlo ha “barato” sul televoto).

Adesso Bilan, prodotto da Timbaland, sbarca sul mercato occidentale con tre cd in tre diverse lingue (inglese, russo e spagnolo). In uno di questi canta anche Nelly Furtado. Le  canzoni prodotte anche da Ryan Tender degli One Republic. Ovviamente ci sono anche le versioni in lingua russa e spagnola della sua “Believe”, brano con il quale ha vinto l’Eurofestival. E’la sua consacrazione, dopo aver vinto in tempi non sospetti molti premi agli MTV Music Awards.

Una sorta di fabbrica del disco, per un bravo artista che pur non avendo ancora trovato il picco del successo, ha avuto sempre atteggiamenti da “diva”. Qualche esempio? Alle conferenze stampa dell’Eurofestival, dove tutti parlavano in inglese, lui parlava solo in russo, costringendo l’interprete a seguirlo nelle risposte fiume.

Tutti gli artisti si muovevano con un pulmino, lui col suv personale. Camminava come Tony Manero tallonato da bodyguard personale e alle feste promozionali che si sono tenute prima della rassegna, si è sempre presentato per ultimo, convinto che tutti stessero aspettando soltanto lui. Salvo accorgersi che non se lo filava nessuno ed uscire per ripetere l’ingresso stile Wanda Osiris  ricevendo in cambio un modesto applauso per la sua esibizione.

Atteggiamenti che in fondo un pò lo penalizzano: non ne avrebbe bisogno,  perchè ha mostrato di avere talento ed esegue molto bene le canzoni che gli danno da cantare (cosa fondamentale per un interprete puro). Forse l’esser stato eletto per tre volte di fila “il miglior cantante di tutte le russie” gli ha fatto uno strano effetto. Di sicuro adesso è lanciato nel proscenio internazionale.

Anche se alcune delle sue nuove e vecchie canzoni (esclusa quella dell’Eurofestival, non la migliore di quelle in gara ma tutto sommato molto gradevole), non convincono appieno. Sotto, “Creer”, versione spagnola di “Believe” e “Porquè Aun Te Amo“.

http://it.youtube.com/watch?v=hlvgcMn7nOw&feature=related

 

2 Risposte

  1. […] album in tre lingue (grazie a … Archiviato in: Midi — Luglio 23, 2008 @ 10:09 am sconosciuto: Dopo quasi due mesi dalla partenza di questo blog è arrivato il momento di parlare di questo […]

  2. hey what’s up dima????? i love u so much!!!! you’re a figone…mucho mucho……
    welcome to the paradise baby!!!!!
    rispondimi sennò mi uccido x te, understand???
    dai oh si skerza bello de mamma!!!!!
    sciaaaao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: