“Masterplan”, il debutto con classe di Stephanie Heinzmann

Come un proiettile. E’la traduzione del titolo di una sua canzone, ma anche il modo in cui Stephanie Heinzmann arriva nelle orecchie di chi ascolta. Diciannove anni, nata a Wallis, nel sud ovest della Svizzera, è un altra dei tanti figli dei talent show.

L’ha stravinto – fra l’altro era in Germania – e ascoltando il suo album d’esordio “Masterplan” si capisce perchè. Talento, qualità, grande capacità sia come autrice (un solo brano) che come interprete in voce e pianoforte.

Quattordici tracce inedite che mettono in risalto la sua bella voce jazz, nel quale compaiono anche autori inglesi ed americani di prim’ordine (Hannah Robinson, Niara Scarlet, Chris Braide, Emilio Castillo fra gli altri).

Continua a leggere