“Feeling better” e “Sospesa”, la freschezza del ciclone Malika Ayane

Il 26 settembre è uscito il suo primo lavoro, che per non sbagliare porta il suo nome: Malika Ayane. Anche se non sembra, è una cantante italiana. Nata a Milano da padre marocchino e mamma italiana. Segnatevelo per bene, il nome di questa ventiquattrenne, perchè la risentiremo, in quanto è bravissima.

Ultima scoperta della Sugar di Caterina Caselli, ha cominciato a cantare giovanissima: faceva infatti parte da bambina del coro delle voci bianche del Teatro Alla Scala di Milano. Nelle nostre radio è arrivata come un ciclone con due brani: il primo è “Sospesa”, che trovate in alto – con la partecipazione di Gino De Crescenzo alias Pacifico, uno dei grandi nomi sottovalutati della musica d’autore italiana- l’altro, che trovate in questo link che vi rimanda al myspace è “Feeling better“: cantato inglese vabbè, però davvero freschissimo ed orecchiabile. Di “Sospesa” esiste anche la versione inglese, “Soul wawer”, che poi è stata la prima in assoluto.

Grandi doti vocali, voce soul, dolcezza nei testi e nelle musiche. Le doti per sfondare ci sono tutte: se poi aggiungiamo che è prodotta appunto dalla Sugar, il successo è assicurato. Non ci stupiremmo di trovarla a Sanremo e francamente sarebbe una bella novità, un pò di qualità al festival non guasta. Al suo lavoro d’esordio, partecipano, in qualità di autori, altri big come Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e Paolo Conte.

Pubblicità