“Novembre ’96”: l’esordio di Chiara Canzian

E’ il tempo dei figli d’arte. Dopo Francesco Facchinetti, figlio di Roby e Daniele Battaglia, figlio di Dodi, i Pooh assistono al debutto di un altro “erede”. Tocca a Chiara Canzian, trevigiana come papà Red, classe 1990, che proprio in questi giorni ha fatto uscire “Novembre 96“, il singolo d’esordio che è in vendita su Itunes o scaricabile gratis “legalmente” su Downlovers (nel senso che voi non pagate, ma i soldi all’artista li mandano gli sponsor).

Noi la canzione l’abbiamo ascoltata su myspace e tutto sommato c’è piaciuta. Bella voce, buona interpretazione, testo carino (molto autobiografico: parla di lei a sei anni, appunto nel 1996), musica che strizza l’occhio al jazz. Non è un capolavoro ma trattandosi del disco d’esordio va più che bene anche perchè non ha cercato il brano “di cassetta” ma qualcosa che la proponesse nel suo modo di fare musica.

La speranza è che la ragazza abbia miglior sorte degli altri due figli d’arte dei Pooh (Facchinetti si è spostato sulla condizione dopo aver fatto comunque benino a livello di vendite, Battaglia era partito con un buon singolo poi è naufragato a Sanremo stonando in maniera terribile) e agli altri figli “famosi” esplosi di recente (Francesco Rapetti, figlio di Mogol che è andato bene ma non benissimo pur proponendo brani molto radiofonici e Irene Fornaciari, figlia di Zucchero).

Ecco finalmente il video di “Feeling better” di Malika Ayane

L’avevamo preannunciato qualche post fa, parlando di questa artista di mamma italiana e padre marocchino. Adesso finalmente è arrivato il video di “Feeling Better” di Malika Ayane. Che dire. E’una ventata di freschezza, una di quelle canzoncine da canticchiare sotto la doccia che ti mettono di buonumore (non a caso il titolo…è “sentirsi meglio”….). A meno di sorprese, questa si annuncia come la canzone dell’inverno…

Si noti la telegenia di questa 24enne che senza essere un sex symbol si fa comunque apprezzare per i suoi tratti esotici. E soprattutto, che poi è quello che conta maggiormente, per una voce straordinaria che rende ancora più bella la canzone. Ne risentiremo parlare. Sanremo è in preparazione. Bonolis, se ci sei batti un colpo. Non portarla al Festival sarebbe un delitto…