Quelli bravi: “Gli anni del malto” di Moltheni

Umberto Giardini da Sant’Elpidio a mare, in arte Moltheni, ha quarant’anni e fa musica ad alto livello da quasi dieci. Eppure è uno di quegli artisti che possiamo definire “di nicchia”, nel senso che non hanno grande notorietà fra il pubblico degli ascoltatori abituali.

Eppure è passato, senza fortuna, anche dal Festival di Sanremo (sezione Giovani, anno 2000, col brano “Nutriente“). Da non molto è uscito “I segreti del corallo“, nuovo album inciso per una etichetta indipendente. E il brano che lo accompagna è “L’età del malto”, che trovate sopra. Un pop lieve, leggermente sofisticato ma molto gradevole. E un bel testo.

Molto belle anche altre canzoni come “Vita rubina“, “Suprema” o “Ragazzo solo, ragazza sola“, tutte estremamente avvolgenti dal punto di vista musicale, magari da riascoltare una seconda volta per apprezzarle bene ma ass0lutamente interessanti. Un altro di quelli da segnare sull’agenda.