“Sign your name”, i Lexington Bridge ricantano un’icona degli anni’80

Per la serie: a volte le ricantano, ecco la cover di uno dei brani più belli e d’atmosfera di tutti gli anni’80. “Sign your name” lancìò nel firmamento mondiale  della musica (era il 1987), un ragazzo americano che si faceva chiamare Terence Trent d’Arby. Oggi, lo stesso ragazzo ha 47 anni e da oltre 18 ha cambiato nome in Sananda Maitreya.

A ricantare alla loro maniera sono i Lexington Bridge, boyband che prende il nome da un ponte sul fiume Mississippi ma che può ascriversi  a pieno titolo all’Europa perchè è composta da un inglese, un olandese ed uno statunitense. Dopo il successo del loro album “The vibe“, questa cover anticipa il loro nuovo lavoro.

E la scalata all’Europa è partita dal Nord e dai paesi dell’est dove è già un successo. A noi è piaciuta, ve la proponiamo. Chi non ricordasse l’originale, invece, può trovarla qui. A voi il giudizio, come al solito.