“A las buenas y a las malas”, il ritorno in grande stile di Rosana

Ci sono voluti quattro anni ma finalmente rieccola. In tutto il suo splendore musicale. Rosana Arbelo, meglio nota solo come Rosana (non ve la ricordate? Forse però ricorderete “El Talisman“), ha dato alle stampe il suo nuovo album di inediti, dal titolo “A las buenas y a las malas“. Tredici tracce tutte scritte da lei, che produce anche il lavoro.

In alto trovate la track title, che è un pò emblematica di un certo cambio di musica e di testi. Non solo più canzoni d’amore appassionato in stile flamenco, ma anche un pò di rabbia e parecchi arrangiamenti più rock e folk, a volte anche sfumati nel jazz.

Tuttavia, le due canzoni di lancio sono ancora due canzoni di grande speranza e solarità. Il riferimento è a “Llegaremos a tiempo” e “Tu eres mi suerte”, che aprono l’album. Che poi scivola via su altri pezzi di gran livello (se capite lo spagnolo, sono vere poesie, ma potete tradurre i testi on line!), come “Con viento a favor” , Aprendì e “Vino el sol”.

Un lavoro di gran classe, come ci si aspetta dalla cantante canaria, anche se sicuramente il parziale cambio di stile sorprende un pò. Ancora vi segnalo ancora “Hago saber” e “Mañana”. Ma anche il resto del lavoro è davvero notevolissimo. Ascoltate “Demasiado“, “Se fue”, “Para nada” (meno bella nella musica, ottima nel testo), “Lo que quiero y lo que no” e “Sirenas de ciudad“.