Idan Raichel Project, il 28 giugno a Roma la musica di pace da Israele

Se il prossimo 28 giugno siete a Roma e dintorni, passate dal parco della musica presso la cavea dell’Auditorium: non ve ne pentirete. E soprattutto, potrete ascoltare una delle cose migliori in circolazione in questo momento, musicalmente parlando.

Idan Raichel è un pianista e compositore israeliano, da sempre impegnato nella diffusione di messaggi di pace. E  a Roma presenterà il suo nuovo album “Within my walls“, del quale sopra potete ascoltare la bellissima e molto suggestiva “Chalomot Shel Acherim (Other’s dreams)”.

Il suo non è un album normale. Intanto perchè fonde insieme la musica internazionale con i suoni tipici della musica ebraica, non solo quella di Israele ma anche quella presente nelle comunità etiopi. E poi ancora suoni europei, africani, del suriname, yemeniti.

Inoltre, al lavoro partecipano 70 artisti da tutto il mondo, che accettando il suo invito a collaborare hanno dato vita a quello che si chiama “Idan Raichel Project“. Un lavoro di gran pregio, che potete ascoltare in parte sul suo myspace. Cliccando qui invece trovate “She’ eriot Shela Ha Chaim” (Scraps of life), che ha come voce quella di Amir Dadon.

Il tutto portando avanti un messaggio di pace e tolleranza, ancora più forte perchè arriva da una terra di conflitto. I critici lo hanno giudicato il miglior artista israeliano della nuova generazione. Di sicuro, la sua musica srta conquistando il mondo. Qui trovate “Rov Hashaon”.