“We are golden”, Mika mescola tutto il pop anni’80

Ve lo facciamo sentire subito, perchè in rete adesso c’è e domani chissà. Perchè la casa discografica potrebbe aversene a male di trovarlo già on line. E’ “We are golden“, il nuovo singolo di Mika, che anticipa l’album in uscita il 18 settembre – ancora da decidere il titolo – e che si preannuncia un successo, dopo i 6 milioni di copie vendute di “Life in cartoon motion“.

Ora il problema è che chi s’aspettava un’altra canzone sullo stile dell’artista anglo libanese resta deluso. Perchè “We are golden si fa cantare”, ma non ha quei ritornelli e quelle melodie trascinanti del primo album. Almeno, questa canzone non è di quel genere. A tratti sembra “Heaven is a place on earth“, lanciata da Belinda Carlisle nel 1987, a volte sembra una corale, a volte sembra di sentire i Queen. E altri brani ancora.

Anche se a livello di orchestrazione, va detto, è costruita benissimo: sapiente uso dei fiati e del falsetto, basso e batteria che entrano benissimo nel contesto e lui che canta alla sua maniera, cioè magistralmente. Purtroppo però come detto, la canzone non è nè carne e nè pesce, sembra un pò troppe cose insieme. A volte la semplicità paga, l’album precedente l’ha dimostrato. Mika qui è voluto andare oltre, con un notevole esercizio di stile e magari con il resto delle canzoni ci stupirà, ma per adesso un pò d’amaro in bocca ci resta.