Lean canta per salvare la Terra (ed è la nuova testimonial di Greenpeace)

Ne avevamo parlato in sede di presentazione dei Venice Music Awards e poi l’abbiamo sentita in quella sede in anteprima mondiale. Parliamo di Lean, la cantante norvegese che con il suo singolo “Mother” vuole lanciare a tutto il mondo un appello forte per la salvaguardia del Pianeta e di tutte le sue bellezze. Il singolo anticipa l’album “Thank you”, la cui uscita è prevista in tutto il mondo a fine settembre: 13 tracce fra pop e rock.

Al di là del pezzo, le cui sonorità sono molto particolari – sicuramente di non facile assimilazione al primo ascolto – e di notevole atmosfera, colpisce il video – ne avete visto degli stralci – girato interamente a Capo Nord, in Norvegia con la collaborazione di Greenpeace. Proprio della associazione mondiale ambientalista, Lean è diventata infatti recentemente volto e testimonial.

Le riprese del video sono durate cinque giorni avendo a disposizione solamente due ore di luce, dalle 9 alle 11,00 del mattino. La temperatura variava dai 15 ai 23 gradi sotto zero a causa del vento. La tempesta, nella quale si vede l’artista cantare nel video, è vera e Lean ha potuto girare soltanto per 20 minuti interrompendo ogni 4/5 minuti per farsi coprire e “prendere fiato”.

Per me è stato naturale diventare testimonial di Greenpeace – racconta Leanquando riesco a essere in Norvegia vivo in una baita, un piccolo paradiso a pochi metri dal mare e dai fiordi dove ogni giorno passano le balene ancora piccole. Quelle stesse balene per le quali cerco di fare qualcosa con la mia musica. Il mio sogno? – continua Lean- Imbarcarmi su una nave di Greenpeace al Polo, sono forte, una vichinga cresciuta in mare. Ce la farei“.

Ad Orvieto ritorna Umbria Folk Festival con Eugenio Bennato e Tonino Carotone

6534_1180516241918_1498551792_521724_4112984_nPresentata ad Orvieto la terza edizione di “Umbria folk festival“, la rassegna internazionale della musica folk che si svolgerà nella città della Rupe dal 19 al 23 agosto. Un vero e proprio parterre des roies per la manifestazione, che si svolgerà in Piazza del Popolo. In Comune invece, è stata passerella per l’organizzazione. Tra gli altri, oltre alle autorità erano presenti il presidente dell’Associazione Umbria Folk Festival Raffaele Ferrazza, il direttore artistico del festival Sandro Paradisi, la coordinatrice organizzativa del Festival Lucia Gismondi e una portavoce e collaboratrice dell’artista Eugenio Bennato che, a causa dell’improvvisa cancellazione del volo che lo avrebbe dovuto portare ad Orvieto dal Marocco.

Bennato, punta di diamante della manifestazione insieme allo spagnolo Tonino Carotone, ha già lavorato in Umbria come direttore artistico del Festival Inedito per Maria. E anche ad Orvieto porterà il suo messaggio di promozione della musica popolare, il particolare della Taranta: “Umbria Folk Festival – dice nel suo messaggio –  è una manifestazione a cui tengo molto che, con un cartellone di prestigio, rafforza l’interesse di questa Regione verso la musica di matrice popolare. Il cammino che ho intrapreso tanti anni fa con la fondazione della Nuova Compagnia di Canto Popolare, di Musicanova e più recentemente del movimento Taranta Power, sta dando risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Orvieto risponde con prontezza alle istanze di questo movimento artistico-culturale emergente oggi in Italia“.

Ho parte di responsabilità anche nel concerto del virtuoso strumentista pugliese Mimmo Epifani che con me ha girato il mondo per l’affermazione della tarantella rituale – prosegue il messaggio di Bennato – lui sarà ad Orvieto in compagnia di Tonino Carotone di cui ho molto sentito parlare. Penso che anche lui sia, come Mimmo, un artista pazzo, per cui la somma di due follie non so a cosa potrà portare, ma sicuramente lo spettacolo è assicurato. Auguro al Festival tanta fortuna e aspetto tanta gente promettendo grande festa e grande musica. Mi auguro che aumentino in Italia il numero di città che possono vantare il Sindaco musicista, per convenienza mia e di tutti i cittadini”.

IL PROGRAMMA DELLA RASSEGNA (tutti i concerti alle ore 21 in Piazza del Popolo, ingresso gratuito)

  • 19 AGOSTO: Eugenio Bennato
  • 20 AGOSTO: Mimmo Epifani & Barbers e Tonino Carotone
  • 21 AGOSTO: Honeybird & The birdies e Lou Dalfin
  • 22 AGOSTO: Theofilo Chantre (Capo Verde) special guest Eugenio Bennato
  • 23 AGOSTO: I Maggiolini, I Minatori di Santa Fiora e Cisco (ex Modena City Ramblers)
  • SABATO 22 e DOMENICA 23 AGOSTO ore 18,30 nel centro storico di Orvieto (Location da definire) : “CANZONI A COLORI” con Veronica Marchi e Serafino Rudari.