“Emma Lee”: ecco Johan Palm, baby talento dalla Svezia

Eccolo qua, uno degli idoli delle teenager svedesi. Si chiama Johan Palm, ha 17 anni ed ha preso parte all’edizione 2008 di Idol, lo X factor svedese. Aspetto efebico, discreta presenza scenica, buona capacità interpretativa. Non ha vinto ma ha colpito subito i discografici.

Così è uscito l’album “My antidote”, dal quale è stato estratto questo singolo,dal titolo “Emma Lee“, molto gradevole. Brano che peraltro, è schizzato in vetta alle classifiche svedesi. Fuoco di paglia o talento che si consoliderà? Vedremo. Intanto il brano ci piace e ve lo proponiamo.

L’umbra Dyandra con “L’immenso fragile” vince il Festival Città del Palladio

l_3bd5a41bf60ad9648561893d5ea3e464La prima edizione del Festival Città del Palladio, concorso musicale per giovani talenti che si è svolto a Vicenza (qui l’elenbco dei finalisti), incorona una giovane cantante umbra: si tratta della 21enne Dyandra Danieli, in arte solo Dyandra, nata ad Umbertide ma residente a Terni.

Il motivo che ha stregato la giuria è “L’immenso fragile” (lo trovate sul suo myspace cliccando sul titolo), un pezzo che strizza l’occhio al rock e mette in evidenza le sue ottime doti vocali. Dyandra tre anni fa è stata  ospite alla trasmissione “Il treno dei desideri”, nella quale ha debuttato con Tiziano Ferro, uno dei suoi idoli musicali.

Grande grinta e pezzo inedito decisamente interessante per questa ragazza che suona il violino ed è diplomata in solfeggio al conservatorio di Fermo e già vincitrice in carriera di altre manifestazioni come il “Concorso di Primavera” a Castiglione del Lago e finalista a “La protagonista sei tu” e al “Concorso Mia Martini“. Allieva di Maria Grazia Fontana, attualmente fa parte del coro gospel Sat & B.

Secondo posto per gli Atonika, terzo per Enrico Crocco.In giuria erano presenti Karin J. Mensah, Direttrice didattica dell’Accademia Superiore di Canto e di recente protagonista come insegnante al Casting di Amici 2009, Patrizio Baù, musicista e cantautore già vist due anni fa a Sanremo, l’orvietana Alessandra Carnevali, blogger musicale ed autrice di testi, Stefano Profeta, discografico, editore e talent scout, e  Stefano Rossi, coordinatore del mensile Tam Tam de Il Giornale di Vicenza e direttore del mensile specializzato Sound & Vision.

Dyandra avrà ora l’occasione di incidere un album che sarà prodotto dalla Othersound, ma nel corso della rassegna sono stati assegnati anche altri premi. Eccoli nel dettaglio:

Premio Speciale in memoria di Alessandra Cora Premio della Critica Festival Città del Palladio consistente in  un Kit Promozionale per chi deve presentarsi a qualche concorso o provino: registrazione di 3 brani, Book Fotografico, Brochure di presentazione dell’Artista: AULASEI

PREMIO MIGLIOR INTERPRETAZIONE :BETELGEUSE

PREMIO MIGLIOR VOCE: CRISTINA ROVEDA

PREMIO MIGLIOR CANZONE D’AUTORE: Vajont di Federico Marchioro