“Je ne sais quoi”, Hera Bjork è partita alla conquista dell’Europa

Facciamo una eccezione. Perchè di solito, delle canzoni che concorrono alle selezioni nazionali per l’ Eurofestival parliamo solo a selezione conclusa. Ma l’eccezione vale perchè il pezzo in questione – come si suol dire – “spacca”. E se per caso riuscirà a staccare il biglietto per Oslo rischia anche di vincere. Perchè oltre ad essere bello avrà dalla sua tutto il nord Europa più la Francia

Hera Bjork, fresca vincitrice dell’ Ogae Second Chance Contest, è una cantante islandese che col brano in lingua francese “Je ne sais quoi” è alle semifinali del suo paese per l’ Eurofestival dopo essere arrivata seconda nelle selezioni danesi l’anno scorso e dopo aver fatto la “backing voice” alla Euroband nel 2008 e sempre l’anno scorso a Yohanna, seconda classificata.

Uno schlager moderno mascherato da eurodance, decisamente molto gradevole, che mette in risalto la grande voce della ragazza. Del resto in Islanda non hanno ancora mai vinto e c’è grande voglia di portare nella terra dei geyser la rassegna dopo il secondo posto dell’anno scorso.  Bel pezzo, se vincerà la selezione ne riparleremo. Intanto, godetevelo.