TRL Awards 2010: ecco tutti i vincitori

Si è svolta a Genova la due giorni dei Trl Awards, gli Oscar assegnati dai navigatori e dai telespettatori della trasmissione di MTV “Trl Awards”. Ne diamo menzione perchè facciamo informazione e quindi è giusto e doveroso riferirne anche se a nostro parere la rassegna è una fotografia del livello basso della nostra musica.  Con qualche debita eccezione di lusso (la categoria donne aveva almeno quattro grosse artiste ed ha una ottima vincitrice e siamo d’accordo con il vincitore della categoria uomini).

E a dire il vero anche qualche punta bassissima (notare la categoria “Best look”).  Fatta la premessa, ecco i vincitori. Se guardate le altre nomination, laddove non c’è stato l’intervento di MTV medesima nell’assegnazione, è una tragedia. Ma del resto, il target è quello che è. Sopra,”Ricomincio da qui” di Malika Ayane.

BEST VIDEO: “Per tutte le volte che”, Valerio Scanu (in nomination: Alessandra Amoroso, Lost, Marco Mengoni, Sonohra)

FIRST LADY: Malika Ayane (assegnato da MTV) (in nomination: Alessandra Amoroso, Irene Grandi, Noemi, Lady Gaga)

MAN OF THE YEAR: Marco Mengoni (assegnato da MTV) (in nomination Mika, Tiziano Ferro, David Guetta, Valerio Scanu)

BEST BAND: Muse (assegnato da MTV) (in nomination Lost, Finley, Le Vibrazioni, Tokyo Hotel)

BEST NEW GENERATION: Broken Heart College (in nomination Crookers, Nesli, Tony Maiello, Jessica Brando)

BEST INTERNATIONAL ACT: Justin Bieber (in nomination 30 Seconds to Mars, Green Day, Black Eyed Peas, Avril Lavigne)

BEST MOVIE: Avatar (in nomination: Cado dalle Nubi, L’era glaciale 3, Natale a Beverly Hills, Scusa ma ti voglio sposare)

BEST LOOK: Dari (in nomination: Arisa, Kesha, Nina Zilli, Lady Gaga)

BEST FAN CLUB: Lost (in nomination Finley, Zero Assoluto, Sonohra, Dari)

Da oggi su Eurofestival News scatta il secondo “Eurovision Italian Web Contest”: votate la canzone più bella d’Europa

Ritorna lo Eurovision Song Italian Web Contest, il concorso virtuale che consentirà a voi navigatori di votare la vostra canzone preferita fra quelle che prenderanno parte dal 25 al 29 maggio prossimi all’ Eurofestival (noto appunto in Europa come Eurovision Song Contest), rassegna a cui l’Italia non partecipa per decisione della Rai dal 1998. La manifestazione come è noto, è organizzata dalla Ebu, l’ente che presiede le tv pubbliche europee, fra le quali la Rai.

La nostra tv di stato, tuttavia, facendosi un baffo del fatto che il programma fa 122 milioni di telespettatori in tutta Europa (dati certificati 2009 sui 39 paesi in gara), è uno delle poche nel continente a non partecipare, a non mandare in onda il programma nemmeno in differita e a non dare alcuna menzione nemmeno del solo vincitore. Dunque ecco l’iniziativa, che quest’anno fa capo al nostro blog tematico Eurofestival News, che gestisce il contest, ovviamente in collaborazione con Dove c’è musica e aLeX P Media Blog.

L’anno scorso al termine di una lunga battaglia si impose “La noche es para mi” della spagnola Soraya, poi naufragata nel vero concorso a seguito della pessima esibizione live. Quest’anno il meccanismo è cambiato: non ci sarà la giuria tecnica. Sarete soltanto voi a decidere chi mandare in finale. Avete cinque giorni per votare la prima semifinale (basta andare in questo link): si vota secondo il meccanismo dell’Eurofestival, dunque esprimendo 10 preferenze: 12 voti al vostro preferito, 10 al secondo, 8 al terzo e poi a scendere da 7 fino  ad 1 per il decimo. Le prime dieci classificate accederanno alla finale.

Dopo altri cinque giorni, seconda semifinale con lo stesso meccanismo. E anche in questo caso, dieci in finale, assieme alle dieci precedenti ed ai cinque paesi che – come nel regolamento vero del concorso – vanno direttamente all’ultimo atto cioè Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna e Norvegia. E dieci giorni per votare, sempre con lo stesso meccanismo. A ridosso dell’avvio dell’Eurofestival conocosceremo il brano più amato dai navigatori italiani.

Se volete ascoltare i brani, qui c’è la prima semifinale e tre finaliste mentre in quest’altro link la seconda semifinale e altre due finaliste di diritto. Ci sono anche i nostri giudizi, ma non lasciatevi influenzare. Potete lasciare anche i vostri commenti a fondo di ognuno dei due post, commenti che NON conteranno ai fini della votazione, per la quale dovete andare su Eurofestival News.

Saremo al C’entro: ecco i finalisti della sezione Cantautori

Fine settimana con le selezione della sezione Cantautori di Saremo al C’entro, la manifestazione riservata ai giovani talenti emergenti della musica organizzata dal Centro Giovanile della Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni, in provincia di Perugia. Con i Cantautori si conclude così il processo di selezione di degli artisti che saliranno sul palco delle finali, previste per il 18, 19 e 20 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni. Avevamo giò dato notizia sia delle selezioni “Cover base”, che delle “Cover live“.

LA GIURIA – Adetti ai lavori, come al solito, nella giuria che ha valutato i giovani che si sono esibiti sul palco del B-Dumpa Pub, sede abituale delle selezioni. I quattro giurati erano infatti Laura Papa, giornalista, esperta di comunicazione e cultura, già manager musicale e speaker di Radio Città Fujiko di Bologna; Stefano Tofi, musicista, giàà collaboratore di Amedeo Minghi, Mietta e Mariella Nava; Alessandro Cavaliere, musicista e compositore e Marco Moschini, docente di filosofia teoretica ed estetica dell’Università di Perugia e presidente dell’associazione Culturale Leone XIII dell’archidiocesi di Perugia-Città della Pieve. I criteri di valutazione erano: attinenza al tema del concorso (che quest’anno è “La musica prende il volo”), testo, musica ed interpretazione.

Si sono qualficati per la finale di giugno: Vittorio e Vincenzo (con il brano “Succo di rose”), Alto Ritmo (“Mondo parallelo”), Stella Nera (“Io sono qui”), Drumsy (“Fly music fly”), MaLù & Jo (già vincitrici l’anno scorso, “Sempre”), Daniel Enrique (“La favola del vento”), Simple Strangers (“La vita in un istante”), Francesca Trampolini (“The cristal wand”), Rhythm Solutions (“Pioggia sporca”), The Nameless (“New Tomorrow”), Acronimo (anche loro premiati l’anno scorso, “Primo salto mortale”), Tori Opera (“L’amore non c’è”), Grifo 88 (“Il mio universo”), Sunny (“Mai in vacanza”)

Ai qualificati della categoria cantautori faranno compagnia quelli delle due precedenti selezioni che sono per la categoria COVER BASE (in ordine alfabetico) Matilde Campanile, Ettore  Chiurulla, Andrea Falchi, Elena Fioriti, Gloria Fioroni, Francesca, Valeria Fratini, Valeria Gasperini,  Emanuele Gobbi, Riccardo Mariani, Annalisa Marra, Laura e Lucia Matteucci, Michele Ricci,  Daniele Rossi, Alice Segolini, Selene, Roberto Tomassoli, Andrea Vitali, Davide Vitulano, Marta Vitulano. E per la categoria COVER LIVE: Improvisation, Killing Frost, White Rose, The Noisers, Melodic Trio, Odisseo.