“I like it”, Enrique Iglesias torna e duetta con Pitbull (in un ottimo album)

AVVISO AI NAVIGANTI: QUESTO BLOG NON VA IN VACANZA, TUTTAVIA SINO AL PROSSIMO 9 AGOSTO NON SAREMO IN GRADO DI RISPONDERE AI VOSTRI MESSAGGI. CONTINUATE COMUNQUE A MANDARCI LE VOSTRE SEGNALAZIONI!

Rieccolo, ancora una volta in tutta la sua internazionalità. Enrique Iglesias del padre Julio non ha nulla se non il nome. Il sound è completamente diverso ed anche la lingua, visto che ormai preferisce esibirsi anche in patria quasi esclusivamente in lingua inglese. E il suo nuovo lavoro “Euphoria”, appena uscito, si è insediato direttamente al primo posto delle charts spagnole.

Il singolo che traina questo lavoro è “I like it”, nel quale l’artista madrileno duetta con Pitbull l’artista americano che con “Calle ocho” ha conquistato in breve tempo le charts di mezzo mondo. Un pezzo sicuramente molto da ballare, che mette Iglesias junior più nel filone degli artisti “mondiali” che in quelli del suo paese d’origine. L’album, sebbene abbia questa grave pecca dell’inglese, è pieno di belle canzoni, va detto. Alcune da esempio: “It must be love“, “Love to see you cry” e “Miss you“, in duetto con Nadya. Bravo davvero.