Una canzone per l’estate 2010: “Party on the dancefloor” di Senit

AVVISO AI NAVIGANTI: QUESTO BLOG NON VA IN VACANZA, TUTTAVIA SINO AL PROSSIMO 9 AGOSTO NON SAREMO IN GRADO DI RISPONDERE AI VOSTRI MESSAGGI. CONTINUATE COMUNQUE A MANDARCI LE VOSTRE SEGNALAZIONI!

Ne avevamo parlato più volte, l’ultima delle quali per un video multietnico, la prima invece in occasione del suo lancio, ora di Senit Zadik Zadik torniamo a parlare perchè si conferma uno dei nomi più interessanti della musica italiana. Nata a Bologna da famiglia eritrea, ex calciatrice. Scoperta da Lucio Dalla e poi promossa dagli Stadio, di cui ha anche aperto i concerti, ha da poco lanciato “Party on the dancefloor“.

E’il singolo, molto ritmato, estratto dall’EP “So high“, il terzo dell’artista, il primo interamente cantato in lingua inglese.  Grande vocalità e ottima presenza scenica, incide per la Panini (quella delle figurine). Nonostante sia uno dei nomi emergenti migliori, non riesce a farsi largo. Noi ve la proponiamo, anche perchè il pezzo, firmato da Micheal Baker, merita. E lei meriterebbe un posto a Sanremo.