Vota il tormentone 2010: vince “Fight for this love” di Cheryl Cole

Vittoria in rimonta. “Fight for this love” di Cheryl Cole è il tormentone pop dell’estate 2010. Lo avete scelto voi lettori partecipando al nostro sondaggio. Ha vinto questa ragazza inglese attualmente giudice di X Factor ma a suo tempo, insieme alle Girls Aloud vincitrice di Pop Idol Uk. Ma soprattutto, vince un brano, contenuto nell’album “3 words” aiutato molto dalla spinta promozionale di radio e tv musicale.

Un dato decisivo se si considera che Cheryl Cole ha vinto soltanto grazie ai voti ottenuti negli ultimi 15 giorni. Da quando il contest è cominciato (ad inizio luglio è partita la finale) infatti c’era stata una sola canzone nettamente in testa, vale a dire “Satellite” di Lena, con nostra grande sorpresa, visto che aveva un vantaggio netto sulle altre.  Mantenuto praticamente sino a ferragosto.

Sarebbe stato un trionfo clamoroso, visto che la canzone vincitrice dell’Eurofestival 2010, in Italia ha avuto pochissima promozione radiofonica rispetto ai brani del mainstream  (e solo sino a fine giugno) ed è passata su una sola tv musicale, Deejay tv. E praticamente soltanto noi blogger abbiamo promosso il brano e l’album, entrato nelle charts italiane (nella top 20) nonostante l’Italia sia assente dalla rassegna e non la trasmetta.

Invece alla fine Lena è arrivata terza, superata proprio negli ultimi 5 giorni di contest anche da “Never forget you” dei The Noisettes, che è il jingle della pubblicità della Vodafone e dunque passa praticamente tutti i giorni in televisione più volte al giorno. Ottimo quarto posto per “Je veux”, il jazz pop  della francese Zaz (unica altra canzone che è stata al primo posto, per due giorni), buon quinto posto per “Malamorenò” di Arisa, che batte sul filo “Allez Olà Olè” di Jessy Matador, altro brano dell’Eurofestival, praticamente sconosciuto in Italia.

Il nostro contest  era solo un gioco, ma dimostra due cose: anzitutto che brani meno noti e promossi attraverso “canali alternativi” possono tenere testa alle canzoni del mainstream e poi che le canzoni dell’Eurofestival non sono poi così lontane dai gusti anche del pubblico italiano (vale ricordare che “Satellite” e “Allez Ola Olè” venivano da una nostra precedente selezione sempre votata da voi, che Lena stravinse con il doppio dei voti percentuali rispetto al secondo, che era proprio Jessy Matador).

Peraltro, altri brani lontanissimi dal nostro mainstream come quello di Zaz o quello del portoghese Lucenzo sono andati benissimo (la prima artista ha riscosso diversi apprezzamenti in rete), mentre brani “battutissimi” dalle radio come quello di Rox o artisti corazzati come Orpheline, dietro la cui promozione in Italia c’è nientemeno che Mara Maionchi, hanno fallito.  Ma ecco nel dettaglio la classifica

1.  “Fight for this love” – CHERYL COLE    18 % (Gran Bretagna)

2.  “Never forget you” – THE NOISETTES    17% (Gran Bretagna)

3.  “Satellite”- LENA    14% (Germania)

4. “Je veux” – ZAZ          12% (Francia)

5. “Malamorenò” – ARISA       10% (Italia)

6. “Allez Ola Olè” – JESSY MATADOR     8% (Francia)

7. “My baby left me” – ROX     6 % (Gran Bretagna)

8. “Vem dancar kuduro” – LUCENZO ft BIG ALI 4 % (Portogallo)

8.  “Oh no” – MARINA & THE DIAMONDS    4 % (Gran Bretagna/Grecia)

10. “El run run” – ESTOPA ft ROSARIO      3% (Spagna)

11.  “Their wine” – SIRI SVEGLER     2% (Svezia)

11.  “Shy boy” – ORPHELINE   2% (Svizzera)

3 Risposte

  1. ti dirò di + caro: il 6° e il 3° posto non sono oro, ma PLATINO x un paese come il nostro! Ovviamente continuerò sempre a sostenere le iniziative tue e di Alex, ma finche l’ultima parola spetta a chi parole sull’ESC non ne pronuncia da ormai 14 anni (a parte 2 uffici stampa fotocopia rilasciati prima e dopo l’entrata del Menego e del Titano x il 2008) bisogna essere non pessimisti, ma realisti.

  2. ah, diciamo pure ke di fatto abbiamo aiutato NOI a far passare in molte radio “locali” (virgolette x nn sono poi così locali alle volte) Lena

  3. […] di Cheryl Cole, altra figlia dei talent show, una che di pezzi forti se ne intende. E che con il suo “Fight for this love” ha sfondato in tutto il […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: