Il nuovo grande capo dell’Eurofestival? Sarà scelto con un concorso pubblico!

La differenza fra l’Italia e l’Europa? Si vede anche dalle piccole “grandi” cose. Tipo questa. Noi abbiamo Gianmarco Mazzi, direttore artistico di Sanremo, nominato qualche anno fa per i suoi agganci con le case discografiche, da ex manager della Fimi. Prima avevamo ancora  Pippo Baudo, leader maximo ed unico della manifestazione, chiamato per il suo “peso” in Rai. E prima ancora, negli anni Radaelli, Bixio-Ravera e Aragozzini. Tutti organizzatori e manager o ancora discografici di professione.

E l’unica volta che ci si trovò nella necessità di trovare un nome diverso, si puntò su Tony Renis. Tutti “nominati”. All’Eurofestival, dopo otto anni, il supervisore Svante Stockselius ha lasciato l’incarico e la Ebu, invece di “nominare” un sostituto  scegliendolo fra i vari manager europei cosa fa? Indice un concorso PUBBLICO a cui tutti (ovviamente purchè in possesso di determinati requisiti professionali) possono partecipare. A prescindere da età, paese d’origine, lingua madre e agganci vari. Limpido, senza raccomandazioni. Vince chi è più bravo e capace.

Tutto questo per un incarico per nulla facile, visto che si tratta di fare il project manager per lo show musicale più seguito al mondo. Jørgen Franck, direttore ad interim della European Broadcasting Union, ha dichiarato a Eurovision.tv: “Fino alla fine dell’anno, il concorso musicale sarà supervisionato da Svante Stockselius, che ha fatto un lavoro straordinario durante gli otto anni del suo mandato. Per garantire una transizione agevole, dobbiamo iniziare ora questa ricerca, e dobbiamo assicurarsi che il prossimo supervisor si metta al lavoro prima della fine dell’anno”. L’annuncio ufficiale potete leggerlo  quiLe domande devono essere presentate entro il 30 settembre via mail all’indirizzo jobs@ebu.ch. Pensate se una cosa simile si facesse da noi per scegliere il direttore artistico di Sanremo? No, da noi funziona un altro sistema. Quanto siamo lontani dall’Europa…

3 Risposte

  1. Ma ti prego, ma tu ce lo vedi un eurofan a guidare la cosa?!?! sarebbe un disastro assoluto… a ognuno il suo mestiere, che facciamo anche il talent show anche su questo? che tristezza…

    • ma è chiaro che non sarà mai che va un eurofan, hai letto bene quello che serve per presentare la candidatura???? Però almeno così non c’è un manager imposto dall’alto.

      • Certo che non l’ho letto!! 🙂 mica perdo tempo dietro a una simile vac**ta dell’Ebu… leggo i tuoi post che sono più interessanti e dei requisiti nel post non ne avevi parlato, mi pare 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: