“Chudo”, dalla Russia arriva il fenomeno Nyusha

E’una dei tantissimi figli dei talent show, ma soprattutto è rappresenta un paese che anche a livello musicale sta facendo passi da gigante, come in tutti i settori, ovvero la Russia. Non solo Dima Bilan, oggi i giovani russi girano nei loro i pod questo pezzo dance pop intitolato “Chudo“, ovvero “Miracolo“. Lei si chiama Nyusha e tre anni fa ha preso parte a STS lights Superstar, appunto un talent show locale. Poi ha rappresentato il suo paese al New Wave, un concorso per giovani artisti emergenti.

E le sono piovuti addosso riconoscimenti: “Canzone dell’anno 2009” (col singolo d’esordio); “Dio dell’etere 2010”, “Radio Hit” ed una serie di singoli al primo posto. Ora esce “Vibirat chudo“, il primo album, che raccoglie tutti i primi singoli, accompagnato da questo singolo che ascoltandolo, davvero non si riesce a star fermi. Figlia d’arte (suo padre Vladimir Shurokhin è un compositore), la razza sembra avere le carte in regola per sfondare.

E onestamente, lo merita. Perchè il pezzo è bello, si ascolta, si balla e sopratutto si fa apprezzare anche da quelli come noi che non ci strappiamo i capelli per il tunz tunz. E’sempre molto bello vedere come si può fare un ottimo prodotto musicale anche in lingue meno commerciali, ma la sensazione che ci resta è che se sanno lavorare bene su questa ragazza e magari le traducono un pò di pezzi in inglese, può davvero scapparci il colpaccio europeo.  Per una volta l’inglese migliora le cose…