Eurovision Song Contest 2011- I protagonisti/1: Amaury Vassili (Francia) e Lucia Perez (Spagna)

Cominciamo oggi un viaggio all’interno dei cantanti che prenderanno parte all’edizione 2011 dell’Eurovision Song Contest, in programma il 10, 12 e 14 maggio a Dusseldorf, in Germania e che la Rai trasmetterà il 12 su Rai 5 e il 14 su Rai 2, quando gareggerà il rappresentante italiano Raphael Gualazzi. Noi lo seguiremo insieme col nostro blog partner Eurofestival News. Cominciamo con due dei cinque paesi direttamente finalisti, ovvero Francia e Spagna.

FRANCIA – AMAURY VASSILI- “Sognu” (lingua: corso)


Amaury Chautard, in arte Amaury Vassili, 21 anni, è a tutt’oggi il più giovane tenore al mondo in attività. Molto noto nel panorama operistico, ha all’attivo due album, composti principalmente da arie liriche e canzoni della tradizione musicale italiana, eseguite nella nostra lingua. Il suo lavoro “Vincerò”, nonostante non abbia superato il 9.posto in patria, ha venduto  250mila copie nel mondo e successivamente ha vinto il doppio disco di platino, ma l’artista è popolarissimo in tutto il mondo francofono. France 3 lo ha scelto con una selezione interna.

Porterà una canzone interamente in lingua corsa, dal titolo “Sognu”, originariamente composta in italiano. E’la seconda volta che la lingua corsa approda all’Eurofestival: la prima fu con il 4.posto di Patrick Fiori e “Mama Corsica” nel 1993, ma in quel caso soltanto il ritornello era cantato nella lingua dell’isola. E’ uno dei due grandi  favoriti per la vittoria: la Francia non vince dal 1977 (Marie Myriam, “L’oiseau et l’enfant”) e non va sul podio dal 1991 (Amina, “C’est le dernier qui a parlè qui a raison). Dal 2000 ad oggi il miglior risultato della Francia è il 4. posto di Nathasha St.Pier del 2001 con “Je n’ai que mon ame”). Casa discografica: Warner

SPAGNA – LUCIA PEREZ- “Que me quiten lo bailao”

(lingua: spagnolo)

Lucia Perez Vizcaino, nonostante sia sulla scena da parecchi anni, non ha mai trovato riscontri importanti a livello discografico. 25 anni, galiziana di Lugo, ha all’attivo come miglior risultato il secondo posto al Festival internazionale di Viña del Mar, in Cile,  nel 2005.  Tre album all’attivo del quale l’ultimo cantato interamente in dialetto galiziano, si è qualificata vincendo il concorso di selezione Destino Eurovision, con questo brano composto da Rafael Artesero, già autore di due brani per Andorra nel 2005 e 2006. Ha appena firmato un contratto con la Warner Music.

La Spagna ha sempre fatto piuttosto male all’Eurovision Song Contest. Ha vinto due sole volte, nel 1968 e nel 1969 (in quest’ultimo caso in coabitazione con Francia, Gran Bretagna e Olanda nell’unico contestatissimo ex aequo della storia) e l’ultimo podio è il secondo posto di Anabel Conde nel 1995 (“Vuelve conmigo”). Dal 2000 ad oggi il miglior piazzamento è il sesto posto di David Civera nel 2001 con “Dile que la quiero”. Nonostante questo, gli artisti eurofestivalieri spagnoli hanno quasi tutti venduto molto bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: