Le classifiche di vendita in Europa (5/6/2011)

 

La monotonia torna a farla da padrona nel mondo della discografia con il dominio assoluto di Lady Gaga che issa il suo album “Born this way” al comando delle classifiche di mezza Europa. L’omologoazione musicale si fa nuovamente sentire.  Reggono in pochi, fra questi, continua a viaggiare bene “Price tag”, di Jessie J, prima in Ungheria e ancora ai vertici in diversi paesi. Sopra, la riascoltiamo, sotto i numeri uno.

 
AUSTRIA: Call my name -Pietro Lombardi
BELGIO: She’s got moves – Kevin
BULGARIA: Zaedno – Liubo & Orlin Pavolv Grafa
CROAZIA: Desno – Kandzija (nazionali)/  The Lazy Song – Bruno Mars (internazionali)
DANIMARCA:  The lazy song – Bruno Mars (airplay)
FINLANDIA: Poika- Poju
FRANCIA:  Sweat – Snoop Dogg vs David Guetta
GERMANIA: Call my name – Pietro Lombardi
GRAN BRETAGNA: Give me everything – Pitbull, Ne Yo, Afrojack & Nayer
GRECIA: Baby it’sover- Helena Paparizou
IRLANDA:  Give me everything – Pitbull, Ne Yo, Afrojack & Nayer
ISLANDA: Someone like you – Adele
ITALIA: Danza Kuduro – Don Omar ft Lucenzo
LUSSEMBURGO: Give me everything – Pitbull, Ne-Yo, Afrojack & Nayer
NORVEGIA: What are words – Chris Medina
OLANDA: Happiness-Alexis Jordan
POLONIA:  Buena – Blue Cafè
PORTOGALLO: On the floor – Jennifer Lopez ft Pitbull
REPUBBLICA CECA: On the floor – Jennifer Lopez ft Pitbull
ROMANIA: On the floor – Jennifer Lopez ft Pitbull (airplay)
RUSSIA – Golaja – Gradusi
SLOVENIA-Kaj pa ti – Bilbi (nazionali) /The lazy song – Bruno Mars (internazionali)
SLOVACCHIA –Mr Saxobeat – Alexandra Stan
SPAGNA: On the floor- Jennifer Lopez ft Pitbull
SVEZIA: Om sanningen ska fram – Eric Amarillo
SVIZZERA: Party Rock Anthem – LMFAO
UNGHERIA: Price tag – Jessie J ft BOB
 
ALBUM:
 
AUSTRIA:Born this way -Lady Gaga
BELGIO: Born this way – Lady Gaga
DANIMARCA: Born this way – Lady Gaga
FINLANDIA: The beginning of the times – Amorphis
FRANCIA: Gloria – Les Pretres
GERMANIA: Born this way -Lady Gaga
GRAN BRETAGNA: Born this way -Lady Gaga
GRECIA: My only think (traduzione in inglese del titolo) – Nikos Korkoulis
IRLANDA: Born this way – Lady Gaga
ISLANDA: Arabian Horse – Gus Gus
ITALIA: Born this way -Lady Gaga
NORVEGIA 21 – Adele
OLANDA: 21- Adele
POLONIA: The best kids ever cd 1 – Rozny Wikonawcy
PORTOGALLO: Born this way – Lady Gaga
REPUBBLICA CECA: Born this way – Lady Gaga
SLOVENIA: Born this way – Lady Gaga
SPAGNA:Material defectuoso – Extremoduro
SVEZIA: Musilk for Niskylda – Mauro Scocco
SVIZZERA: Born this way – Lady Gaga
UNGHERIA:  Born this way – Lady Gaga

Italia’s got Talent 2: fra i 12 ammessi alla finale ci sono 6 cantanti e musicisti

Definito il quadro dei 12 finalisti che sabato sera si giocheranno la vittoria ad Italia’s Got Talent, il talent show di Canale 5 modellato sul format originale America’s Got Talent. I giudici riparano dove il pubblico fa danni ma non sempre ci riesce. Francamente risulta inspiegabile la promozione in finale dei finti moldavi Angels Prut. Dove sia il talento nella loro canzone ultra-demenziale, non si capisce. E se l’obiettivo è quello di far ridere, non ne fanno nemmeno un pò.

Il risultato è che resta fuori Emanuele D’Onofrio, pianista e compositore a soli 17 anni, che perde al ballottaggio con Anna Maria Bianchi in arte Ofelia, cantante lirica d’antan. E c’è mancato poco che non arrivasse in finale “Il signore del vento”. Viene fa chiedersi quale talento avesse trovato il pubblico nel petomane.

Per fortuna, messo a confronto con il fachiro davanti ai giurati Rudy Zerbi, Maria De Filippi e Gerry Scotti, questi hanno preferito l’artista circense. Va comunque nel complesso bene agli otto musicisti e cantanti arrivati in finale, nove se includiamo le ABC che si esibiscono anche col linguaggio dei segni.

Passano il turno, per quanto riguarda il settore musica, appunto Anna Maria Bianchi detta Ofelia, gli Angels Prut, Piccola Orchestra Malarazza (tre spanne sopra tutti, i migliori nettamente), Elena Disarò, i violinisti della famiglia Gibboni e Daniele Piccini, in arte Lala Mc Callan che canta da soprano e con voce maschile en travesti.  A completare il lotto ci sono il pittore Fabrizio Vendramin, i ballerini hip hop Mnai’s, gli equilibristi Fratelli Pellegrini, le ABC, il fachiro Simone Calati, l’equilibrista Nicola Bruni

Oltre al bravissimo pianista, per il settore musica restano fuori soltanto le Riffe di Raffa, gruppo vocale improvvisato che ha eseguito canzoni di Raffaella Carrà conciate come la showgirl romagnola. Sabato la finale. L’anno scorso fu un duello fra artisti veri, il cantautore e pianista Federico Fattinger e la soprano Carmen Masola. Speriamo che le cose vadano bene anche quest’anno.