“This too shall pass”, la classe di Maria Mena

Forse ai più il nome di Maria Mena dice poco o niente. Ma a chi mastica musica europea, sopratutto quella del Nord Europa, il personaggio è sicuramente noto. A solo 25 anni, questa cantautrice norvegese di origini nicaraguensi può considerarsi a pieno titolo una delle artiste che vendono di più nel Continente. In 9 anni di carriera ha superato il milione e mezzo di copie vendute nel mondo vincendo tre dischi di platino e cinque d’oro.

E’da poco uscito “Too shall pass“, il singolo che anticipa “Viktoria“, l’album di prossima uscita, chiamato a battere le 400 mila copie del precedente “Cause and effect”. Sonorità nuove, pop raffinato e di qualità, ottima voce. Le doti per sfondare ci sono tutte. E lei c’è riuscita tanto che nel 2004 tentò il lancio internazionale con una apparizione al “David Letterman show”: operazione riuscita perchè da allora è molto popolare negli States e alcuni suoi pezzi sono entrati ai primi posti della charts internazionale di Billboard.

Di recente si è cimentata con la colonna sonora di un film norvegese, conquistando la vetta con “Home for Christmas”, ma altri suoi pezzi hanno avuto grande impatto. Come “All this time”  e “Belly up” del 2008 (proprio da Cause and Effect) oppure ancora “Just hold me” e “Miss you love” dal precedente lavoro “Apparently unaffected”. Veramente un’artista di grande spessore.