Con “Stereo naboj” di Manca Spik si balla in sloveno

Avviso ai lettori: l’appuntamento con le charts è sospeso. Tornerà su queste colonne il 21 agosto

Ecco un’altro di quei brani che meriterebbero molta più attenzione di quella che hanno avuta. E un altro classico esempio di come si possa fare dell’ottima musica anche cantando in lingue lontane da quelle comuni. Manca Spik ha 31 anni ed è una delle artiste più apprezzate del panorama pop sloveno ed è da poco uscita con “Stereo Naboj”, un bel pezzo dance pop tutto da ballare, cantato nella lingua nazionale.

La Spik è molto popolare in Slovenia e nel mondo slavo, dove è stata lanciata grazie alla partecipazione ad alcuni importanti festival nazionali, raccogliendo ottimo consenso. In poco tempo è diventata una delle esponenti di spicco del dance pop dell’est europeo (qui c’è “Marinero”, presentato alla Pjesma Mediterana 2006). Recentemente ha proposto “Zensko srce”, versione in sloveno di “Canta por mim” di Catarina Pereira, seconda alle selezioni portoghesi per l’Eurofestival 2010,