“Jealousy”, il ritorno di Will Young

Will Young è forse il primo cantante europeo – o comunque uno dei primi – lanciato da un talent show: il suo debutto risale infatti al 2002, quando vinse la prima edizione inglese di Pop Idol, una edizione che fra l’altro lanciò anche la gallese Jessica Garlick, poi terza all’Eurofestival l’anno dopo. Dai tempi della sua cover di “Light my fire” dei Doors, di acqua sotto i ponti ne è passata e lui ha vissuto diversi anni di mainstream, vendendo diverse milioni di copie degli album, associate a dischi di platino e divenendo il debuttante che ha venduto meglio: 1, 7 milioni di copie in Gran Bretagna del primo album.

Ora, nove anni dopo, rieccolo con “Echoes“, il nuovo album, accompagnato dal singolo “Jealousy“. Vende sempre bene con gli album (il best of del 2009 ha vinto ancora il disco di platino) ma i singoli non entrano più in classifica dal 2006, schiacciati dalla prepotenza di altri personaggi dall’immagine ben più forte  di questo ragazzo dalla faccia pulita. Il pezzo è gradevole, è partito bene, ma lui non sembra riuscire a decollare di nuovo e uscire  dai confini inglesi ed irlandesi.