“It’s the game”: l’esordio scoppiettante di Veronica Aslinn

Segnatevi il nome di Veronica Aslinn, perchè ne risentiremo parlare. La ragazza è nata a Vibo Valentia e vive fra il nostro paese (Vibo, Parma e Milano) e gli Stati Uniti. Dopo essersi formata musicalmente negli Usa è tornata in Italia a cercar fortuna e adesso esce “It’s the game”, il primo album,realizzato  insieme al paroliere e produttore Bruno Tavernese e pubblicato dalla casa discografica  tedesca Edel. L’esordio era stato di quelli fulminanti, con un singolo elettropop che definire bellissimo è poco. Si chiamava “In the sky now“. Alla registrazione avevano collaborato Jonathan Mover, batterista di Shakira, Joe Satriani e Steve Vai, Nick Miller, engineer e bassista, specialista della Rock Generation, Dragan Cacinovic Chach, Engineer e producer che ha collaborato tra l’altro con Eve e Gwen Stefani.

Adesso è arrivato l’album completo e ascoltando le prime cose, sembra davvero un prodotto di spessore: “I will telephone tonight” era il singolo “promozionale” (il primo di cui abbiamo parlato sopra aveva anticipato l’uscita dell’album), molto estivo ed energetico. Nelle radio, invece adesso sta girando “Goodbye”, più soft ma sempre sulle medesime sonorità. Tutto molto bello, fra l’altro con doti vocali notevoli, che non è facile trovare in artisti che si cimentano in questo genere musicale.