Mtv European Awards 2011: Lena è il Best European Act e ora sfida il resto del Mondo (perchè “L’Eurofestival non promuove la musica…”)

Un altro successo per Lena, la giovanissima tedesca che in due anni è passata dall’essere una semplice studentessa al diventare una delle cantanti più apprezzate e premiate d’Europa. Dopo la vittoria all‘Eurovision Song Contest nel 2010 con “Satellite”, il decimo posto di quest’anno con “Taken by a stranger“, il best female act ai Comet, gli oscar musicali di Viva, i premi a quelli tedeschi Echo Awards e lo spot della Opel che l’ha fatta conoscere anche in Italia (forse), ora il trionfo assoluto agli MTV European Music Awards.

Dopo aver vinto il Best German Act,  è stata votata dai fan del continente come Best European Act, battendo oltre ai nostri Modà anche gente come Adele (soprattutto) e Alexandra Stan (qui tutte le nomination). Il premio le sarà consegnato il 6 Novembre a Belfast durante la manifestazione condotta da Selena Gomez. Ma non è tutto. Sul sito della rassegna è possibile votarla sino a venerdì 4 per un premio ulteriore. Perchè essendo l’artista migliore d’Europa secondo i fan, ora concorrerà allo MTV Best Worldwide Act. Suoi avversari saranno i coreani Big Bang, che hanno vinto la zona Asia, i brasiliani Restart per la zona America Latina,  il marocchino Abdelfattah Grini per la zona Africa-India-Medio Oriente e Britney Spears per il Nord America. Diremmo che si profila un match a due fra quest’ultima e Lena.

Che comunque è già vincitrice per essere arrivata a questo traguardo dopo un milione di copie vendute nel mondo, un disoc di platino e sei d’oro coi due album, i tre dischi di platino e tre d’oro col singolo d’esordio. Tutto in due anni e tutto grazie alla partecipazione all’Eurovision Song Contest, senza la quale niente per lei sarebbe successo. Chissà che ne pensano in Rai. E chissà che ne pensa qualche solone sui siti musicali che continua a definire “immondizia che non fa vendere” le canzoni come quelle di Lena e tutte quelle della manifestazione.

In arrivo “Nota una stella”, il talent show innovativo e per tutti

Sta per arrivare un nuovo talent-show. Ma non uno come gli altri, uno totalmente libero, senza orpelli né vincoli. Si chiama “Nota una stella” ed è organizzato dalla Press and Com di Antonio Milazzo, manager, autore e produttore discografico, già coordinatore del Progetto Radar. Cosa sia “Nata una stella” lo spiega la nota del progetto,della quale pubblichiamo alcuni estratti.

Un format, un’opportunità vera che vuole mettere compiutamente a fuoco il lavoro per la capacità di individuare nuovi talenti e creare opportunita’ lavorative. Per dare Finalmente l’opportunità di dare lavoro a tutti e con tutti. Senza limite di età, distinzione di sesso, provenienza, totalmente apartitico ed apolitico.

Viviamo un momento particolare nel nostro paese e nessuno crede piu’ in niente, con l’arte si può iniziare a cambiare veramente le cose. Da subito! Per continuare su questa strada e per rendere più omogeneo e organizzato il lavoro di ricerca dei cosiddetti Talenti, si è pensato di varare un’iniziativa che possa dare la possibilità a tutti, solo con meritocrazia,  di emergere e di farsi notare al grande pubblico, senza distinzione. Una iniziativa pura, alla luce del sole, dove grandi professionisti del mondo della musica si mettono in gioco (non per soldi nè  per promuovere un disco o un lavoro) per scovare quel talento e cercare di notare una stella, appunto, o piu’ stelle”

  Continua a leggere