“Cemento armato”, il debutto superlativo de Il Cile

Lui si chiama Lorenzo Cilembrini, ma si fa chiamare Il Cile. E’ uno dei nomi nuovi della musica italiana, almeno per la discografia, visto che da giovane cantautore emergente ha già collaborato alla stesura di alcuni brani dell’ultimo lavoro dei NegritaDannato vivere”. Adesso esce il suo primo singolo, dal titolo “Cemento armato”: sound interessante ed un testo che parla d’amore finito e delle delusioni che regala la vita in tutti i suoi ambiti con parole non banali, intrise di rabbia e disillusione

Se le premesse sono queste, ci auguriamo che esca presto il primo lavoro completo, perchè è davvero bravo. E forse per questo, la collaborazione coi Negrita è sfociata nella produzione di Fabrizio Barbacci, produttore artistico del gruppo aretino che ha deciso appunto di investire sul suo concittadino. Arezzo che regna, anche nel video, girato nel centro della città ed all’interno di una nota discoteca.

Eurovision 2012: San Marino deve cambiare il testo della canzone

La notizia l’ha comunicata l’Ebu sul sito dell’Eurovision e subito dopo San Marino RTV l’ha rilanciata sul proprio, con tanto di dichiarazione della direzione generale: non potrà chiamarsi “Facebook Uh Oh Oh” la canzone di Valentina Monetta per l’Eurovision Song Contest 2012, nè il social network potrà essere chiamato col suo nome nel testo. L’Ebu ha detto no all’utilizzo del marchio “facebook”, dunque preferendo la linea della citazione commerciale rispetto  a quella della parola ormai di uso comune.

Questo il comunicato di San Marino RTV: “Il Reference Group, riunito a Baku, ha chiesto a San Marino una modifica alla canzone presentata. L’inserimento nel testo della parola “Facebook” è stata considerata in contrasto con la norma 1.2.2.g dell’Eurovision Song Contest 2012, benché –come motivato da SM tv San Marino- si trattasse di una parodia, con riferimento al mondo dei social-networks, di cui Facebook è stato e resta l’espressione più marcata. Il diritto di satira è internazionalmente riconosciuto e sulla base dello stesso San Marino ha presentato la sua canzone. Tuttavia, la decisione assunta sarà serenamente rispettata. Entro la data fissata dal Refenrece Group, ovvero entro il 22 Marzo prossimo, si provvederà alla modifica richiesta”.

Adesso rimane da capire cosa farà la tv. Ha l’obbligo di cambiare il testo, non l’intera canzone, ma è chiaro che un cambiamento potrebbe snaturarne completamente il senso e l’ironia. Intanto però la vicenda-San Marino fa parlare: 56mila visualizzazioni del video in due giorni, un articolo su Forbes, un altro sul blog di PopTopoi, le tv straniere che hanno messo la notizia al centro. Se volevano attirare l’attenzione ce l’hanno fatta.