“How we do (party)” e altre canzoni: il fenomeno Rita Ora

Dal Kosovo con furore. Missione: diventare la nuova stella del pop mondiale. E in tanti giù la stanno paragonando a Rihanna. Lei si chiama Rita Sahatciu Ora, in arte solo Rita Ora, è nata a Pristina e di etnia albanese, ma vive da sempre in Gran Bretagna, dove si è trasferita con la famiglia l’anno stesso della sua nascita, il 1990. Canta da sempre, ma il suo debutto è stato nel 2009, alle selezioni inglesi per l’Eurovision, dalle quali però si ritirò.

La partecipazione ad un video di Jay Z ha fatto si che il rapper americano la scoprisse e la mettesse sotto contratto per la sua etichetta Roc Nation, lanciandola così nel panorama del pop mondiale. “How we do (party)” ne segna l’esordio assoluto anche se nel resto d’Europa sono già usciti sia il secondo singolo “R.I.P” che vede la partecipazione del dj Tinie Tempah che l’album d’esordio “Ora” che comprende anche “Hot right now” in cui duetta con Dj Fresh. Teniamola d’occhio, perchè la sensazione è che ha tutto per fare strada.

“Donde estabas?”, il nuovo singolo di Amaia Montero

Ritorna una delle artiste migliori del panorama pop, quella Amaia Montero che da sempre in Spagan si caratterizza oltrecè per la notevole avvenenza anche per il timbro vocale particolarissimo. Che negli anni ha fatto la fortuna del gruppo di cui è stata voce, La Oreja De Van Gogh e che da un paio d’anni invece, ha messo al servizio solo di lei stessa e della sua carriera da solista.

“2”, il secondo album non è andato benissimo come il primo che portava il suo nome e che ha conquistato una nomination al Latin Grammy, anche per via dei primi due singoli non straordinari. Quello che invece è appena uscito, il terzo, avrebbe meritato di essere quello di lancio “Donde estabas?” è un bel pezzo pop, decisamente da fischiettare, che calza a pennello col periodo estivo. E allora ve lo facciamo ascoltare, perchè merita (in attesa che ci lancino in rete anche il video, che per ora gira solo su qualche sito spagnolo.

“Amore distratto”, il debutto dei Bastian Contrario

Alla voce “belle cose d’Italia”, segnatevi i Bastian Contrario. Li produce Gianni Maroccolo, l’ex bassista dei CCCP e attualmente stanno girando su MTV New Generation, una delle rare iniziative degne di nota dell’emittente musicale internazionale, che da due anni a questa parte ha deciso di dare spazio a novità del panorama italiano, finora non sbagliando un colpo.

Amore distratto” è il primo singolo estratto dall’album “Due è il contrario di uno” che segna l’esordio dei campani  Fausto Tarantino e Salvatore Prezioso. Anche per loro è galeotta la rete, che permette di far conoscere ancora prima che escano su disco i loro brani e anzi ne favorisce la diffusione, tanto che è in questo modo che arrivano  20mila visualizzazioni. Adesso esce il primo lavoro e a giudicar dal singolo, c’è molto di buono. Ascoltate anche “Parla tu per me” e “Annina” sempre tratti dall’album.

A fine anno la commedia musicale sulle Spice Girls (forse)

L’evento è stato presentato a Londra giusto ieri, con le cinque ragazze “spezia” al completo, Melanie B, Melanie C, Emma Bunton, Victoria Beckham e Geri Halliwell, ma promette di far rumore ancora prima del via. Si tratta di “Viva Forever”, il musical che rimette insieme – come produttrici – le Spice Girls dopo il fallimento dell’album di rientro “Headlines” e la mancata partecipazione all’Eurovision Song Contest 2012 in quota Regno Unito.

Il musical dovrebbe avere la sua “prima” a fine anno a Londra al Piccadilly Theatre, ma per adesso l’unica cosa certa sono le liti, soprattutto quelle fra Melanie Chisholm e Melanie Brown, che stanno letteramente facendo impazzire Jennifer Saunders, la sceenggiatrice celebre per la serie “Absolutely faboulous” cui è stato messo in mano il simpatico rompicapo. Le Spice fanno ancora notizia, dunque, dopo la loro clamorosa assenza al giubileo della Regina Elisabetta, dove erano invece annunciate.

Il musical si farà e partirà regolarmente a fine anno, dicono comunque dall’entourage delle cinque. E’ modellato sul tipo di “Mamma Mia” e sarà accompagnato dalle musiche originali del quintetto inglese. Racconterà del cosiddetto “Girl power” degli anni ’90,di una donna in cerca di fortuna attraverso un vecchio amico e metterà in risalto i valori dell’amicizia. E intanto, c’è chi dice che le cinque potrebbero cantare alla cerimonia di apertura dei Giochi di Londra 2012. Chissà. Di certo, se David Beckham, marito di Victoria, sarà come sembra il portabandiera del Regno Unito, nonchè capitano della selezione di calcio, potrebbe non essere solo una idea folle.

Tuna, il vento fresco dei Balcani

Lei si chiama Altuna Sejdi ed è un mix di etnie. Nata 27 anni fa a Skopje in Macedonia, ha origini anche albanesi e kosovare. Da alcuni anni è uno dei nomi che si stanno mettendo in luce nel panorama pop europeo. Di recente è stata ospite nel video di un’altra artista emergente, la svedese del Kosovo Daphina Zeqiri, adesso, pur restando fedele alle sue tradizioni, prova ad affacciarsi in tutta l’Europa.

I asaj” è il nuovo singolo, in lingua albanese, un elettropop che conferma come anche da quelle parti si faccia dell’ottima musica. E del resto Tuna non è assolutamente una debuttante avendo ricevuto numerosi riconoscimenti (per sè e  la sua musica)  fra Albania e Macedonia sin dal 2000. Nel 2011 si era già segnalata all’attenzione delle cronache per un pezzo che univa il ritmo a sonorità più soft, quasi da ballata, “Dyseheme“.

Torul, l’elettropop che arriva dalla Slovenia

Novità interessanti dalla Slovenia. Loro sono i Torul, anche se in realtà si dovrebbe maggiormente parlare di “one man” band, visto che l’ensemble, oltre a portare il nome del frontman si basa molto sulle sue produzioni (e anche le note ufficiali sul sito sono scritte da lui stesso). Borut Bernik in arte Torul scrive i testi, produce e suona le tastiere. Con lui ci sono  Jan Jenko  (la voce del gruppo)  e  Borut Dolenec (chitarra e tastiere).

In due anni questa band di Lubiana è riuscita a conquistare il cuore degli sloveni e del mondo adriatico, visto che il video di “Glow“, che trovare sopra ha debuttato su MTV Adria. La canzone è uscita in singolo è anche parte dell’album “In whole”. Un elettropop di grandissimo spessore, diffuso in tutta Europa da una piccola casa discografica tedesca e che rappresenta una bella novità nel panorama musicale continentale. Teniamoli d’0cchio.

Ivy Quainoo, la perla nera di Germania

Da noi sarebbe dovuto arrivare ad Ottobre ed invece non comincerà nemmeno, soppresso prima del via per una questione di costi. Eppure “The Voice“, il nuovo talent show della Endemol, sta mietendo successi in tutta Europa. Dopo il Belgio, l’Olanda, la Francia, gli Usa e l’Australia, si segnala anche il trionfo dell’edizione tedesca, premiata anche come miglior programma di intrattenimento.

La prima edizione tedesca del talent show dove gli artisti vengono selezionati “al buio”, cioè con i giudici che possono ascoltarne solo la voce ha visto il trionfo di Ivy Quainoo, ventenne berlinese di famiglia ghanese. E non appena è uscito il suo primo singolo, “Do you like what you see”, che accompagnava l’album d’esordio “Ivy“, è stato un trionfo. la sua voce rnb e soul l’ha portata ai vertici nel panorama germanofono e adesso le sue canzoni stanno uscendo anche in tutto il Continente.

“You got me”, il secondo singolo, forse non ha lo stesso appeal del primo ma conferma la bontà di un’artista (i suoi coach erano la band country rock The BossHoss) che ha grandi mezzi per potersi affermare a livello internazionale. Per lei intanto, è cominciato un tour in Germania, inframezzato da varie apparizioni televisive. In una di queste ha cantato “Break away”, un’altra traccia dell’album.

Le classifiche di vendita in Europa (24/6/2012)

Prosegue la marcia di Loreen, numero uno delle classifiche europee con “Euphoria” e ancora prima in diversi paesi. In Italia sta scalando posizioni, salendo nel top 100 dei singoli più venduti dalla 77 alla 54, unico singolo eurovisivo presente. Intanto però si riaffaccia in Europa una regina della dance pop vale a dire Cheryl Cole col suo nuovo singolo “Call my name” che vi proponiamo sopra. Sotto, tutti i numeri uno.

 SINGOLI

  • AUSTRIA Euphoria-Loreen
  • BELGIO:  Happiness – Sam Sparro (Fiandre) /Happiness – Sam Sparro(Vallonia)
  • BULGARIA:  Dim da me nama- Bono & Pecenkata Grafa
  • CROAZIA:Tisina – Massimo (nazionali) /Where have you been – Rihanna (internazionali)
  • DANIMARCA: Euphoria-Loreen
  • FINLANDIA: Kran Turismo-JVG ft Raappana
  • FRANCIA: Call me maybe Manhattan Clique Remix – Carly Rae Jepsen
  • GERMANIA: Tage wie diese – Die Toten Hosen
  • GRAN BRETAGNA: Call my name – Cheryl Cole
  • GRECIA: Somebody that I used to know – Gotye ft Kimbra
  • IRLANDA:  Whistle – Flo Rida
  • ISLANDA: Euphoria -Loreen
  • ITALIA:  Balada – Gustavo Lima
  • LUSSEMBURGO: Euphoria -Loreen
  • NORVEGIA:  Euphoria -Loreen
  • OLANDA:  Echte vrienden- Gerard Joling & Jan Smit
  • POLONIA: Endless Summer – Oceana
  • PORTOGALLO: Somebody that I Used to know – Gotye ft Kimbra
  • REPUBBLICA CECA: Call me maybe – Carly Rae Jepsen
  • ROMANIA: Somebody that I used to know – Gotye ft Kimbra
  • RUSSIA:  Ai se eu te pego – Michel Telò
  • SLOVACCHIA: Stronger – Kelly Clarkson
  • SLOVENIA: Moja Pesem- Alya / Where have you been – Rihanna (internazionale)
  • SPAGNA: No hay 2 sin 3 – Cali Y El Dandee ft David Bisbal
  • SVEZIA: Whistle – Flo Rida
  • SVIZZERA: Tacabrò- Romano & Sapienza ft Rodriguez
  • UNGHERIA: Call me maybe – Carly Rae Jepsen
 
ALBUM:
  • AUSTRIA:  Life in a beautiful light – Amy Mc Donald
  • BELGIO:  Following seas – deUs (Fiandre) /Lapogee – Sexion D’assault(Vallonia)
  • DANIMARCA:Lukas Graham-Lukas Graham
  • FINLANDIA: Rakkaudesta – PMMP
  • FRANCIA: Les stentors – Voyage en France
  • GERMANIA: Life in a beautiful light – Amy Mc Donald
  • GRAN BRETAGNA:  Sing – Gary Barlow & Commonwealth Band
  • GRECIA: Eipa stous filous mou- Eleonora Zouganeli
  • IRLANDA Believe – Justin Bieber
  • ISLANDA: Vogguvisur – Hafdis Huld
  • ITALIA:Hanno ucciso l’uomo ragno 2012 – Max Pezzali & 883
  • NORVEGIA: Sexual Harrassment – Turbonegro
  • OLANDA: Op volle kracht – Jannes
  • POLONIA: 95-2003 -Piotr Rogucki
  • PORTOGALLO: En acustico – Pablo Alboran
  • REPUBBLICA CECA: Racek – Tomas Klus
  • SPAGNA: En acustico – Pablo Alboran
  • SVEZIA: Believe-Justin Bieber
  • SVIZZERA: Angu u Damone I – Gölä
  • UNGHERIA: Belehalek -Majka, Curtis & BLR

Die Toten Hosen e Die Ärzte, la Germania cala i big

In un paese come la Germania, che sta sfornando tantissimi nuovi talenti, la scena è tornata ad essere dei “grandi vecchi” della scena musicale teutonica. Capita un pò dappertutto ciclicamente, ma la differenza è che in questo caso parliamo di due band storiche che sanno essere sempre attuali, pur avendo ormai lunghissime carriere alle spalle.

Per esempio “Die Toten Hosen”, il cui nome è un gioco di parole che mette insieme la traduzione letterale (I pantaloni morti) e una espressione gergale (“Tote Hose” in Germania è la persona noiosa). Hanno festeggiato 30 anni di carriera con l’album “Ballast der Republik”, subito in testa alle charts. Come il singolo estratto vale a dire “Tage wie diese”, già disco d’oro.

Trent’anni passati dalla band di Dusseldorf sopra le righe ed in gran parte in testa alle classifiche, con un successo crescente non solo nel mondo germanofono, ma anche in Polonia e nel corso dei quali hanno sciorinato anche alcune chicche, coverizzando anche successi del pop rock e pubblicando negli ultimi anni anche versioni limitate dei loro album in vinile. Se amate il genere, non potete non ascoltarli.

Se invece preferite il punk rock, allora Die Ärzte (I Medici), sono la scelta giusta. Il gruppo berlinese festeggia quest’anno vent’anni di attività e lo fa con un album dal titolo “Auch” che ha riscosso subito un grande successo, “M & F”, acronimo che sta per “Mann und Frau”, ovvero “Uomo e donna”, parla della relazione attuale fra i due sessi ed è accompagnato da un bel video.

Ma ancora più belle sono le loro performance, ricche di ironia, come questa (in particolare, seguite il batterista…). In precedenza era uscito il singolo “Ist das noch punkrock’“. Il tempo passa ma Die Ärzte sembrano non invecchiare, almeno musicalmente e si propongono ad altissimi livelli come agli esordi. E continuano a mietere successi, non bastassero i tanti riconoscimenti vinti in 20 anni di carriera.

“La Luna”, Patty Pravo di nuovo griffata Rossi & Curreri

La signora della musica italiana ci riprova. E torna sulle scene con un pezzo che porta di nuovo la firma di Vasco Rossi e Gaetano Curreri. “La Luna” è il nuovo singolo di Patty Pravo, che  su disco continua a dare ancora ottime soddisfazioni ai suoi fans. E per questo rientro dopo il Sanremo 2011 si è affidato di nuovo alla coppia che nel 1997 firmò per lei “E dimmi che non vuoi morire”, vincitrice del premio della Critica e quello per la miglior musica.

E’ stato lo stesso Vasco Rossi a postare il video in anteprima su facebook e poi su youtube lasciandosi sfuggire una “chicca”, specificando che la voce che dice “Bellessa..” non è quella di Nicoletta Strambelli bensì la sua. Un brano molto radiofonico, che segna sicuramente un rientro pesante in questo 2012 che sta restituendo alla musica con brani bellissimi alcuni protagonisti storici del nostro paese.