“The rhytm of the night”, i Cascada ricantano i Corona (quelli che…)

Ve li ricordate, i Corona? Se avete passato i 30, magari si. Sono stati un progetto dance italiano di grande successo ad inizio anni 90, anche se dopo un album e due singoli si sono come evaporati, anche forse per colpa di una storia non simpatica che venne a galla strada facendo. “The rhytm of the night” , anno 1993, era il singolo di traino dell’album omonimo e fra l’altro portava anche la firma del fratello di Spagna e di lei stessa: successo planetario per entrambi. Un milione di copie nel mondo per l’album, che sbarcò anche in negli States, 400mila per il singolo prodotto da Francesco Bontempi. Tredici settimane primo in Italia, primo posto in Canada, secondo nel Regno Unito, nella top 5 in mezza Europa e in posizione 11 negli Usa. Doppio disco d’oro.

C’era solo un problema. La voce che cantava non era quella della front woman, la brasiliana Olga Souza, che molto probabilmente si limitava ad incidere i cori. A cantare era la allora 21enne Giovanna Bersola, in arte Jenny B. Come anche non era Olga Souza a cantare l’altro successo “Baby Baby” del 1995 ma l’inglese Sandy Chambers, voce anche in molte delle altre produzioni. Ebbene, adesso questa canzone è uscita in versione dance rifatta dai Cascada, il popolare gruppo dance tedesco capitanato dalla conturbantee Nathalie Horler. La canzone non è contenuta nell’album  compilation “Back on the dancefloor” che conteneva anche  “Summer of love”, ma farà parte di un nuovo album ancora in lavorazione.