Stasera su Rai Uno la finale di Castrocaro 2012

Torna l’appuntamento con il festival di Castrocaro Terme, il concorso per voci e volti nuovi della canzone, a caccia di nuovo splendore dopo i fasti degli anni 60 e 70, le ottime gestioni Dino Vitola e le ultime edizioni meno positive dal punto di vista della qualità, sotto la gestione Casarini. Stasera, a Piazza d’Armi appunto  Castrocaro Terme (in diretta alle ore 21.15 su Rai Uno), con anfitrione Alessandro Greco, il festival ci riprova.

Saranno 12 i finalisti di stasera e visti i giurati che li hanno selezionati ( i giornalisti Massimo Cotto e Franco Zanetti,  già scopritori di numerosi talenti attraverso il Progetto Radar e  il musicista Luca Valsiglio), gente che di musica ne capisce molto,  c’è da credere che l’operazione rilancio del concorso possa andare in porto con successo e che finalmente Castrocaro torni a far nascere davvero nomi importanti.

Si sono perse le tracce infatti degli  ultimi vincitori della rassegna, nell’ordine Angela Semeraro (ultima della gestione Vitola), Simona Galeandro, Edoardo Lo Conte, Nicola Traversa e Kiero, che si è fatto notare per la squalifica quest’anno a Sanremosocial per aver dichiarato una età diversa dalla sua reale. In passato però la rassegna ha lanciato Alice (allora Carla Bissi), Zucchero, Luca Barbarossa, Silvia Salemi, Giuni Russo (allora Giusy Romeo), fino a Lighea e Riccardo Maffoni, che nel 2006 vincerà Sanremo Giovani.

I 12 finalisti arrivano da una selezione effettuata fra gli artisti partecipanti alle audizioni presso l’Accademia Musicale di Castrocaro e presso i festival partner: stasera eseguiranno subito una cover e poi i sei che supereranno il turno potranno proporre il loro inedito. A giudicarli saranno un gruppo di esperti composto dalla discografica Mara Maionchi (presidente), Luisa Corna, il cantautore Eugenio Finardi, il musicista  Fio Zanotti ed il discografico Marco Alboni.

Due gli ospiti speciali: Edoardo Bennato, che ha anche tenuto una lezione all’Accademia  e Alexia, la quale  si esibirà con il pezzo A volte si a volte no, brano presentato in anteprima, tratto dal nuovo album che uscirà a breve. Una bella serata di musica che si spera possa finalmente contribuire a far scoprire qualche reale voce nuova, lontano dai soliti talent show.

Liviu Hodor & Mona e i Mandinga: la musica rumena arriva in Italia

Dopo Inna, protagonista due anni fa, un altro pezzo della musica rumena arriva in concerto in Italia. Il 21 e 22 luglio prossimi infatti, ci sarà l’occasione per ascoltare dal vivo i Mandinga, protagonisti dell’ultimo Eurovision Song Contest col  brano “Zaleilah“. Elena Ionescu e i suoi compagni d’avventura  si esibiranno in un concerto gratuito al Rainbow Magic Land di Valmontone, in provincia di Roma (si paga solo l’ingresso al parco dei divertimenti).

E non saranno soli.I due concerti saranno aperti da altri due personaggi importanti della musica rumena, vale a dire il dj Liviu Hodor e Sora Ramona in arte Mona: i due sono stati recentemente protagonisti di diversi duetti: qui sotto c’è l’ultimo, “Je t’aime“, ma qui potete ascoltare anche “Sweet love“. La canzone dei Mandinga è da poco arrivata nelle radio italiane grazie alla Doityourself che ne ha acquisito i diritti italiani dalla Cat Music.

 

Intanto però, a livello internazionale è appena uscito “Club de Mandinga”, il nuovo album della band, un lavoro celebrativo dei dieci anni di attività della band, che contiene dodici tracce, fra le quali il brano eurovisivo ed anche una sua particolare versione remix.