Sanremo Giovani: 270 per 6 posti. Nomi noti e figli dei talent, ma non solo

Tutto come previsto. Ma del resto Fabio Fazio l’aveva annunciato: fra i Giovani, sarà data preferenza ha chi ha un progetto musicale strutturato. Spazi ridotti, se non annullati, per gli esordienti assoluti. E così la lista dei 270 giovani (diramata in questi giorni) dai quali la commissione artistica presieduta da Mauro Pagani sceglierà 6 degli 8 posti per il Festival di Sanremo 2013, sezione giovani (gli altri due usciranno da Area Sanremo, di cui abbiamo parlato qui), è un bel campionario di soliti noti. Bocciate le proposte di Simonetta Spiri e Cassandra De Rosa, ex Amici. Ma ce n’è in abbondanza. Da tutti i talent, ma anche  da progetti vari, in parte spinti dalle radio. Qualche buon talento spuntato da poco, qualcuno di talento anche superiore che ci prova da anni e non ha mai raccolto i frutti che il suo impegno meriterebbe. E anche qualche parente d’arte.  Qui trovate l’elenco completo ma scorriamolo un pò insieme.

DA  X FACTOR: Antonella Lo Coco, I Moderni, Ilaria Porceddu, Jessica Mazzoli, Silver, Nicole Tuzii,  Simone Giglio  ex Kymera, Antonio Maggio ex  Aram Quartet (Sanremosocial), Elisa Rossi (già Viola Selise)

Da AMICI: Silvia Olari, Matteo Macchioni, Walter Ricci, Carlo Alberto Di Micco, Giulia Ottonello, Ottavio De Stefano, FourOne (quartetto vocale con 4 Amici di Maria:Amato Scarpellino, William Di Lello, Gabriele Manzo e Thomas Grazioso, quest’ultimo corista di Meneguzzi all’Eurovision 2008), Amara (all’anagrafe Erika Mineo), Lidia Fusaro, Samantha Discolpa (nel 2005 con Anna Tatangelo nella serata duetti di Sanremo), Stefano Maiuolo (anche lui Sanremosocial, fu ripescato dopo la squalifica di Vittorio Sisto)

DA STAR ACADEMY: Julia Lenti (reduce dal buon successo di Parla con Me, finalista a Sanremosocial 2012), Gaetano Civello

DA TI LASCIO UNA CANZONE: Micaela Foti (già seconda nel 2011, reduce da un ottimo successo con “Splendida stupida” e passata sotto l’etichetta delle radio private Ultrasuoni),  Veronica Liberati (altra finalista Sanremosocial)

Poi c’è un gruppetto di reduci più o meno fortunati dalle passate edizioni di Sanremo (di cui fa parte anche la citata Micaela Foti), qualcuno anche molto bravo.

Jacopo Ratini (già in gara nel 2010, vincitore a Musicultura 2009); Nicolas Bonazzi (già  in gara nel 2010); Marco Menichini (già in gara ne 2011);  Jacopo Troiani (terzo nel 2008), Giordana Angi (in gara l’anno scorso), Tiziano Orecchio (in gara nel 2006), Valeria Vaglio (in gara nel 2008 con il primo brano sull’amore omosessuale al femminile della storia di Sanremo, “Ore ed ore”)

Poi però bisogna dare un colpo al cerchio e uno alla botte. E allora va detto, per esempio, che c’è anche tutto un gruppetto di artisti che attualmente sono in rampa di lancio. Emergenti veri, lanciati da successi radiofonici da perfetti sconosciuti o quasi e che a Sanremo potrebbero trovare una definitiva consacrazione. Inutile dire che la gran parte di questi ha già alle spalle una major. Di molti di questi abbiamo parlato anche noi. Dovessimo giocarci un nome candidato a salire sul palco dell’Ariston, spenderemmo quello dell’artista che trovate dopo il salto, anche se la sua casa discografica, la Emi, ha anche in concorso Julia Lenti e i Power Francers. 

Il riferimento è ad Andrea Nardinocchi, il cui singolo d’esordio “Un posto per me” sta andando benissimo nelle radio, che potrebbe essere uno dei candidati, così come Il Cile, che con “Cemento armato” (ne parlammo qui), l’album “Siamo morti a vent’anni” e la produzione dello stesso team dei Negrita  era dato addirittura fra i big; Alberto Bertoli, figlio di Pierangelo, al terzo tentativo e Filippo Graziani, figlio di Ivan, al secondo come Benedetta Giovagnini, sorella di Valentina. E ancora: Ragazzo Semplice, Power Francers, reduci dal successo di “Mamma” (qui il post), finalista a Sanremosocial l’anno scorso; Bianca Atzei, reduce da due successi discografici (che anche lei è data molto per ben piazzata), Micol Barsanti, sotto l’ala protettiva di Jovanotti.

ALTRI NOMI CONOSCIUTI:  Barbara Monte (all’anagrafe Monteucco), già protagonista di un exploit su ITunes un paio di anni fa; Caponord (visti a MTV New Generation con “Non sono matto”), Carlot-Ta, il cui album d’esordio “Make me a picture of the sun” è stato candidato alla Targa Tenco nel 2011;  Colapesce, fresco vincitore della Targa Tenco come miglior album d’esordio 2012; Cordepazze, finalisti  e Premio della Critica a Musicultura  2009 con “Sono morto da 5 minuti”; Daniel Rays (eliminato al bootcamp l’anno scorso ad X Factor), Elefunk, vincitori della prima edizione del Premio Valentina Giovagnini; Lavinia Desideri (che fu eliminata ad un barrage di X Factor per l’ingresso. Finalista Area Sanremo 2012, al cui album ha lavorato Francesco Gazzè, fratello di Max, possibile concorrente fra i big: è comunque una di quelle che un posto lo meriterebbe: noi ne parlammo anche in occasione dell’esordioManagement del dolore post operatorio, nome nuovo nella scena rock, Millionaire Blonde, finaliste a Sanremosocial e lanciate tre  anni fa da un tormentone in rete (ne parlammo qui), Paolo Simoni, pure lui finalista l’anno scorso.

NAIF, LA NOSTRA PALADINA ALL’ESTERO E TANTI ALTRI – E ancora:  Naif Herin (forse il miglior talento italiano che abbiamo ora: già vincitrice di Musicultura, autrice per sè ed altri, l’anno scorso finalista ad Area Sanremo, grande successo in Belgio, Lussemburgo e  Francia dove si esibita a Taratatà il programma musicale di France 2, unica italiana insieme a Zucchero, Paolo Conte ed Eros Ramazzotti: di alcune sue altre cose parlammo qui: un’altra che Sanremo lo meriterebbe), Serpenti (esponenti della scena indie, quest’anno protagonisti di un duetto con Ruggeri in”Tenax” di Diana Est), Simone Perrone (protagonista tre anni fa del tormentone “L’estate di Adelina“), Stefania Orrico, che quest’anno ha debuttato con due singoli (ne parlammo qui); Toromeccanica (alcuni bei pezzi all’attivo, fra cui “L’amore al tempo della crisi”, ne parlammo qui), Unaderosa, cantautrice napoletana con diversi progetti interessanti (un bell’album d’esordio nel quale spiccala titletrack “Eclettica”), Silvia Pirani (bocciata ai provini di X Factor, ma con un bel singolo uscito poco tempo fa, ne parlammo qui), Silvia Anglani, giovane voce jazz uscita dalla scuola del Cet di Mogol (ascoltate “Odio dicembre“).

Voi direte: in tutta questa lista, certamente non sarà difficile distinguere i migliori, quelli che per talento, produzione musicale e riconoscimenti (veri) meritano un posto all’Ariston. Ma la storia sanremese insegna che quasi mai, quando c’è stata una selezione interna (cioè sempre, tranne rare occasioni) sono stati scelti i migliori, in gran parte per via delle pressioni delle case discografiche, desiderose di accaparrarsi un posto.

A titolo di curiosità, va detto che fra i componenti della commissione selezionatrice (oltre a Mauro Pagani, ne fanno parte  Stefano Senardi (discografico), Sandra Bemporad (autrice televisiva Rai), Andrea Guerra(compositore) e il regista  Massimo Martelli, che centra moltissimo con una selezione musicale) ve ne sono due (Pagani e la Bemporad) che c’erano anche nel 2000. Quando, per dire  fu selezionato fra gli altri Padre Alfonso Maria Parente che barò anche sull’età al posto degli astri nascenti Lunapop. Con soli sei posti,  per tutti questi motivi, l’asticella è meglio tenerla bassa. Hai visto mai che invece ci sorprendano.

A proposito, gli amici eurovisivi si ricorderanno di Sandra Bemporad. Era la capodelegazione a Millstreet, 1993, quando Enrico Ruggeri gareggiò per l’Italia e il suo entourage ebbe una “divergenza di opinioni” con quello della Rai, tanto da prendere l’aereo e tornare a Milano, lasciando il cantautore quasi da solo con la Rai e dintorni. “Stasera la cosa peggiore che puoi fare è vincere“, disse la Bemporad a Ruggeri, che poi lo racconto anche nel suo libro. Si ricordava dell’edizione 1991 come un incubo organizzativo “perchè tutto era calcolato al secondo”. Buon Sanremo a tutti.

Pubblicità

8 Risposte

  1. Vorrei sapere quando sarà possibile ascoltare le nuove canzoni e su che link, perchè cliccando ho visto solo gli elenchi.

  2. non sarà possibile, non è come l’anno scorso. Le canzoni sono segrete, fino a che non saranno scelti i sei vincitori. Non c’è alcuna selezione on line…

  3. Che bellooooo!!!! 😀 incrocio le dita per Simone Giglio, ha una bella voce e un grande talento!!!!!

  4. Spero davvero che quest’anno Benedetta Giovagnini riesca a raggiungere l’obiettivo finale,! Glielo auguro davvero con tutto il cuore!!! ♥
    Vincenzo

  5. Spero di vedere Simone Giglio quest’anno!!

  6. eh nooooooo ancora ke palleeeee!!!cassandra de rosa e simonetta spiri ex Amici si meritano Sanremo,sanremo sempre la stessa storia di raccomandattiii e bastaaaa…..che schifoooo….qaundo potrebbero prendere due talenti e talewnti veri dico cm loro due.Nn ho parole..ogni anno sempre stessa storia…spero che nn sia vero quest’articolo e che cazzoooo!!!sccusate mah nn e giustoooo

  7. Speriamo di vedere SELENE sul palco di Sanremo, l’anno scorso aveva la canzone più bella, che in questi giorni sto sentendo in Radio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: