Olivia Ruiz, quando il pop incontra la chanson

Olivia Blanc, che per esibrisi ha scelto di usare il cognome da nubile di sua nonna, Ruiz, da 11 anni è uno dei personaggi più apprezzati sulla scena francese. Lanciata nel 2002 da Star Academy, in sei album ha superato 2 milioni e mezzo di copie vendute, vincendo un disco di diamante, tre di platino e uno d’oro (più con i singoli un platino due oro e un argento). Un fenomeno assoluto, che fonde nella sua musica le caratteristiche della chanson francese e il pop orecchiabile.

Sull’onda del successo di “Miss Météores”, uscito l’anno scorso e ristampato anche in versione live (quasi mezzo milione di copie vendute), esce il mese prossimo l’album “La calme e la tempete”. E in questo momento è accompagnato da due singoli decisamente interessanti. Il primo è “My Lomo and Me (je photographie des gens heureux)“, che trovate sopra, l’altro appena uscito e fresco di presentazione al salotto di Canal + “Volver” .

Ma un pò tutta la discografia dell’artista è costellata di cose interessantissime. A partire da “La femme chocolat“, titletrack dell’omonimo album (1 milione e 200mila copie l’album, 100 mila il singolo), passando per “J’ traine des pieds” e i più recenti “Elle panique” e  “Belle  a en crever”. Il tutto condito con la sua scrittura decisamente interessante, musiche coinvolgenti ed un timbro vocale che decisamente non passa inosservato.