“En equilibre”, alla scoperta dei Carrousel

Ogni anno la selezione svizzera per l’Eurovision Song Contest ci regala delle piccole grandi perle e quasi sempre arrivano dalla parte francese. Sono arrivati nei tre finali, ma non ce l’hanno fatta a staccare il biglietto per Malmo. Eppure se c’è un brano che ha colpito tutti è “J’avais rendez vous” del duo franco-svizzero Carrousel, ovvero Sophie Burande e Léonard Gogniat. Tanti live alle spalle, il loro secondo lavoro “En equilibre” è una perfetta sintesi della loro musica, sospesa fra pop e folk, rigorosamente cantata in francese.

Stile, classe e raffinatezza, che traspare da un pò tutte le loro cose. Per esempio nella titletrack, che qui trovate in versione acustica.  Oppure in un pezzo decisamente più pop, con grande uso di chitarre come “On s’è manquè”, o ancora nell’omaggio a Sergio Leone. Difficile trovare una traccia brutta: ascoltate “Jardin d’hiver” e  “Tandem”. A proposito di “Tandem”, è la traccia 13 di quest’album ma anche il titolo del precedente. Se volessimo andare indietro sino a quello, ascoltate “La manque de la place”, uno dei primi singoli usciti estratti dall’album.  O anche “Reviendra” e anche “Eleonore”. Talento puro.