I nuovi brani di A Friend in London (ft Carly Rae Jepsen), Greta Salòme e Anne Marie David

Protagonisti dei passati Eurovision S0ng Contest (ma in fondo recenti) sono pronti all’uscita dei primi album oppure li hanno appena dati alle stampe. Fra questi ci sono gli A Friend in London, i danesi che nel 2011 erano in gara con “New Tomorrow” e che in questi giorni lanciano “Unite“, che raccoglie tutti i loro primi singoli ed anche il nuovissimo “Rests from the streets”, un bel brano pop nel quale ospitano una delle artiste del momento, vale a dire Carly Rae Jepsen, la giovane lanciata da Canadian Idol e che ha spopolato col singolo d’esordio “Call me maybe“.

 E poi ecco Greta Salòme. La giovane cantautrice islandese l’anno scorso aveva uno dei brani eurovisivi più belli, quel “Never forget” cantato in coppia con Jonsi dalle atmosfere a tratti anche dark. Di lei avevamo parlato in occasione dell’uscita del nuovo singolo “Everywhere around me”, adesso arriva “If you wanna go“, con uno stile ancora diverso dagli altri due, secondo estratto da “In the silence”. Si confermano le sue grandissime doti cantautoriali e la versatilità.

Infine, uno spazio particolare lo merita “Je manque de toi”, la nuova canzone di una regina assoluta della chanson francese, Anne Marie David. Due volte all’Eurovision, nel 1973 vinse da quasi esordiente per il Lussemburgo con la meravigliosa “Tu te reconnaitras” mentre nel 1979, ormai famosissima, tornò per regalare un podio alla sua Francia e ci riuscì col brano “Je suis l’enfant soleil” arrivando terza. Ebbene, la grande dame eurovisiva francese ci aveva riprovato: voleva ritentare la carta eurovisiva per festeggiare i 40 anni di quella vittoria e ha mandato il nuovo brano a France 3, lanciando anche un sito per autopromuoversi.

La sua canzone però è stata scartata dal novero delle 15 fra le quali la tv sceglierà quella per l’edizione 2013. Noi ve la facciamo sentire, perchè sia pure molto “d’annata” nel sound, tipico della chanson francese d’un tempo, è una piccola perla. Un omaggio ad una artista immensa che non tenta di riciclarsi, ma resta fedele a sè stessa, lasciando intatte fama e talento. Lei è bravissima, ma lo si sapeva. Presto, annuncia la cantante, uscirà un EP con questo e altri quattro brani. Ne riparleremo. Sicuro.

Lo sportello di Dove c’è Musica: Polloni

PER IL NOSTRO SPAZIO DEDICATO ALLE SEGNALAZIONI, ECCO UN GIOVANE CANTAUTORE ITALIANO. SCRIVETECI, ASCOLTEREMO LE PROPOSTE E PUBBLICHEREMO LE PIU’ INTERESSANTI

Molta musica, soprattutto per i giovani artisti senza etichetta o di etichette indipendenti, parte dalla rete, perchè questa diventa il veicolo per farsi conoscere. Così ha fatto Alessandro Polloni, cantautore di San Donà di Piave che ha pubblicato il primo EP “Bright” direttamente su Soundcloud, il portale di condivisione della musica, dove peraltro è possibile scaricarlo gratuitamente (quattro tracce più una bonus). Un mix di pop e rock molto gradevole all’ascolto.

Di formazione classica, Polloni sceglie come strumento la chitarra, ispirato dal britannico Mark Knopfler. Mentre frequenta le scuole superiori fonda la sua prima band, esibendosi in alcuni locali della zona. Sempre in quel periodo, a Padova, frequenta l’inedito corso “Poesia per canzone”, ideato da Massimo Bubola, autore di popolari successi insieme a FabrizioDe André . Qui studia i piu’ grandi artisti della forma canzone, lavorando sulle tecniche di scrittura insieme ad altri ragazzi veneti.Fra le sue esperienze, prima di questo lavoro autoprodotto, due demo e la conduzione di un programma di musica italiana presso la web-radio dell’Universita’ Ca’Foscari di Venezia. Sopra trovate il video  di “Venere”, sotto invece “Pioggia fredda“.