“Agata brioches”, l’indie pop de L’Officina della Camomilla

Quando uno li ascolta per la prima volta, spiazzano. Perchè sicuramente  il loro modo di intendere il pop non è quello che passa comunemente per le radio. E anche i loro testi, apparentemente ermetici, nascondono invece messaggi importanti. “Agata Brioches” è il singolo numero due dell’album “Senontipiacefalostesso Uno” de L’Officina della Camomilla, giovane gruppo milanese al debutto discografico con un album completo (prima c’era stato un Ep).

In realtà in singolo è il primo che li vede da soli: il lancio era stato in duetto con un gruppo bolognese, Lo Stato Sociale, che incide per la stessa etichetta, la Garrincha Dischi, ne “La tua ragazza non ascolta i Beat Happening” (una storica indie pop band). C’è che tutto è molto bello, molto ben suonato, lontano dal sound tradizionale, molto avvolgente, con sfumature elettroniche che rendono il progetto ancora più interessante.