“Storytime”, il nuovo singolo dei Nightwish

Tornano sulle scene più in forma che mai, 4 anni dopo l’incredibile succeso di “Amaranth”, il brano che li ha fatti uscire dalla nicchia degli amanti del gothmetal e che ha contribuito al successo dell’album “Dark Passion Play“. I Nightwish, band finlandese, hanno lanciato il nuovo singolo “Storytime” che anticipa l’album “Imaginaerum“, in uscita il 30 novembre. Il secondo della band dopo l’ingresso come nuova voce di Annette Olzen.

Campioni assoluti in patria sin dal 1996, anno della loro nascita, è solo con l’album “Once” (l’ultimo con Tanja Turunen) che sono sbocciati in Europa, per poi diventare dominatori assoluti, anche al di fuori del loro mondo musicale, con il citato “Dark passion play”, capace di vincere 8 dischi di platino, 3 d’oro e 2 d’argento, conquistare il primo posto in 6 paesi, il quarto nella chart europea, la top ten in 16 ed entrare in classifica in oltre 30 (compresa l’Italia dove ha toccato il numero 14, col singolo di lancio arrivato sino al 10). Ora arriva questo nuovo singolo. Decisamente una ottima anteprima, se il buon giorno si vede dal mattino…

Pubblicità

Le scogliere di Gallipoli diventano una canzone

Certe volte le vie della musica sono infinite. E così dopo aver visto dedicare canzoni a Napoli, a Firenze, a Roma, a Venezia, persino all’isola di Ponza, stavolta tocca a Gallipoli. Ma la cosa incredibile è che a dedicare una canzone alla città che ha dato i natali a Rocco Buttiglione e Massimo D’Alema non è un artista pop italiano, bensì una metal band svedese.

“Cliffs of Gallipoli”, le scogliere di Gallipoli, questo il titolo del brano. I Sabaton, band che fa parte del panorama metal hard rock, ha inserito la canzone – per niente tipica del metal, ma che invece mescola le chitarre distorte al pop e ad un ritornello cantabile – nel loro lavoro “The art of war”, appena uscito.

La canzone fra l’altro è schizzata in testa alla classifica dei singoli svedesi ed in realtà parla di una antica battaglia della Prima Guerra Mondiale, combattuta appunto a gallipoli. Ispirata, come tutto l’album dal paroliere turco Selim Tangerli, è un tributo ai soldati turchi che combatterono quella battaglia e si richiama alle parole di Mustafà Kemal Ataturk, comandante dell’esercito turco a Gallipoli e fondatore della Repubblica turca. Di seguito, il video della canzone. Gli amnti del genere apprezzeranno