“Nott” di Yohanna vince l’Ogae Second Chance Contest 2011. Terzi Emma & Modà

Si è conclusa l’edizione 2011 dell’Ogae Song Contest, il concorso virtuale organizzato da Ogae, l’associazione internazionale dei fan dell’Eurovision Song Contest che vedeva in gara per ognuno dei paesi iscritti (potevano partecipare tutti quelli con una selezione nazionale) la miglior canzone non qualificata per l’Eurofestival. La vittoria è andata al fan club del Resto del Mondo, che riunisce tutti quelli senza una organizzazione nazionale, che quest’anno schierava “Nott” la canzone di Yohanna, seconda in Islanda.
Secondo posto per “Something in  your eyes” di Jenny Silver (Svezia), terzo posto per l’Italia, che era in gara con “Arriverà” di Emma &Modà, seconda a Sanremo, che di fatto era la nostra selezione nazionale. Le votazioni si possono vedere per intero a questo link. Interessante l’ottavo posto della Spagna, nel concorso ufficiale arrivata penultima. Chissà, avessero portato questa canzone sarebbe andata diversamente. Sotto, trovate invece la classifica per intero.
  1. RESTO DEL MONDO/ISLANDA – Nott – Yohanna 224 punti
  2. SVEZIA – Something in your eyes – Jenny Silver 201
  3. ITALIA – Arriverà – Emma & Modà 153
  4. DANIMARCA – 24 Hours a day – Le Freak 136
  5. ISRAELE – Or – Chen Aharoni 119
  6. GRECIA – I don’t wanna dance alone – Nikki Ponte 106
  7. NORVEGIA – Vardlokk – Helene Boksle 99
  8. SPAGNA – Abrazame – Lucia Perez 80
  9. GERMANIA – Push forward -Lena 73
  10. SLOVENIA – Ladadidej – April 49
  11. PORTOGALLO – En nome do amor – Rui Andrade 36
  12. IRLANDA – Falling – Nikki Kavanagh 23
  13. FINLANDIA – Blessed with love – Sara Aalto 23
  14. AUSTRIA – Oida Taunz – Trackshittaz 16
  15. POLONIA – Ktos taky Jak Ty – Anna Gogola 13
  16. CROAZIA – Stotinama Godina – Jacques Houdek 12
  17. BELGIO – Addiction – Gauthier Reyz 10
  18. MALTA – Topsy Turvy – Janvil 8
  19. OLANDA – De stroom – 3JS 8
  20. LITUANIA – Floating to you – Linas Adomaitis 6
  21. MACEDONIA – Ram Tam Tam – Martin Srbinoski 0

Ogae Second Chance Contest 2011, via alle votazioni: Emma & Modà per l’Italia

Tutto pronto per l’edizione 2011 del Second Chance Contest, il concorso virtuale organizzato da Ogae, l’organizzazione internazionale dei fan dell’Eurovision Song Contest che coinvolge tutti i paesi in cui c’è un fan club nazionale e il fan club “Resto del Mondo”, che riunisce tutti gli altri.

Viene eletta, secondo le votazioni dei fan club europeo, la canzone regina d’Europa fra quelle selezionate da ciascun club attingendo fra i brani che hanno preso parte alla rispettiva selezione nazionale senza vincerla. E’ tornata in concorso anche l’Italia ed ovviamente il concorso di selezione è svolto dallo scorso Sanremo. Ogae Italy ha selezionato: “Arriverà” di Emma  & Modà. Organizza la Svezia, che l’anno scorso ha vinto con “Kom” delle Timoteij. Ecco i 21 brani in concorso:

  1. POLONIA – Ktos taky Jak Ty – Anna Gogola
  2. OLANDA – De stroom – 3JS
  3. ISRAELE – Or – Chen Aharoni
  4. SLOVENIA – Ladadidej – April
  5. LITUANIA – Floating to you – Linas Adomaitis
  6. SPAGNA – Abrazame – Lucia Perez
  7. SVEZIA – Something in your eyes – Jenny Silver
  8. GRECIA – I don’t wanna dance alone – Nikki Ponte
  9. FINLANDIA – Blessed with love – Sara Aalto
  10. GERMANIA – Push forward -Lena
  11. ITALIA – Arriverà – Emma & Modà
  12. DANIMARCA – 24 Hours a day – Le Freak
  13. NORVEGIA – Vardlokk – Helene Boksle
  14. MACEDONIA – Ram Tam Tam – Martin Sbrinoski
  15. RESTO DEL MONDO/ISLANDA – Nott – Yohanna
  16. MALTA – Topsy Turvy – Janvil
  17. IRLANDA – Falling – Nikki Kavanagh
  18. CROAZIA – Stotinama Godina – Jacques Houdek
  19. PORTOGALLO – En nome do amor – Rui Andrade
  20. AUSTRIA – Oida Taunz – Trackshittaz
  21. BELGIO – Addiction – Gauthier Reyz

Eurovision Song Contest 2011: Storie e curiosità dalla seconda semifinale

Ancora altre storie e curiosità dal mondo dell’Eurovision Song Contest. Dopo quelle della prima semifinale, ecco alcune storie dai partecipanti alla seconda, in programma stasera alle 21.

OLANDA E SLOVACCHIA, CADUTE…DI STILE

Due paesi si segnalano per alcune situazioni non proprio di grande gusto. Anzitutto, la Slovacchia. Le Twiins hanno inserito nel video della loro canzone “I’m still alive”, che rappresenta tutti i momenti di orgoglio nazionale del paese danubiano, c’è anche il gol del centravanti della nazionale Vittek agli ultimi mondiali, rete che servì ad eliminare l’Italia al primo turno proprio a vantaggio della formazione slovacca. Per fortuna, si vota sui live e non sui video altrimenti sarebbe stato proprio imbarazzante. andare a chiedere i voti al nostro paese..

Poi l’Olanda. I 3JS hanno una delle più belle canzoni in concorso, quella “Never alone” che è molto pop e radiofonica e che potrebbe essere apprezzata anche dal pubblico italiano. Ma l’altro giorno durante le prove ne hanno combinata una grossa. Si sono presentati in scena completamente vestiti di bianco, con abiti made in Italy. Ai cronisti hanno dichiarato: “They are real italian suit, mafia suit”, ovvero: “Sono veri abiti italiani,   abiti da mafiosi“.

 DANA INTERNATIONAL  VESTE GAULTIER: TUTTI GLI STILISTI FAMOSI

Dana International, la rappresentante israeliana ha svelato l’abito che indosserà, che è stato scelto dai fan tramite un sondaggio su internet fra gli 8 che le ha messo a disposizione lo stilista Jean Paul Gaultier, che già vestì la transessuale in occasione dell’esibizione 1998. Il vestito è quello che vedete nel video, lei dice di sentirsi come un pesce indossando questo vestito verde che somiglia effettivamente a delle squame. Nei giorni scorsi, Dana International aveva anche ricevuto un in bocca al lupo dal “nemico” Qatar.

Gaultier è un abitudinario della manifestazione. Oltre al 1998 e quest’anno è stato presente come stilista anche nel 1991 (Amina Annabi, Francia), nel 1996 (Elizabeth Andreassen, Norvegia), nel 2006 (Anna Vissi, Grecia), nel 2007 Les Fatald Picards (Francia) ed è stato commentatore per la Francia nel 2008. Fra gli stilisti che hanno vestito cantanti ricordiamo Valentino (1974, Gigliola Cinquetti), Dolce e Gabbana (2010, Sopho Nizharadze, Georgia), Manuel Pertegaz (1969, Salomè, Spagna), Agatha Ruiz de la Prada (1999, Lydia, Spagna). In questo 2011, l’inglese Elizabeth Emmanuel veste Senit (San Marino): tra i suoi lavori si ricorda il vestito di Lady Diana e il Pricipe Carlo d’Inghiterra.

Eurovision Song Contest 2011- I protagonisti/5: Witloof Bay (Belgio), 3Js (Olanda), Dana International (Israele)

Quinto appuntamento con il viaggio all’interno dei protagonisti del prossimo Eurovision Song Contest, in programma il 10, 12 e 14 maggio a Dusseldorf. Tocca a Belgio, Olanda e Israele, tre paesi dove la manifestazione ha grosso seguito.

Belgio – Witloof Bay “With love baby” (lingua: inglese)

Dopo l’ottimo sesto posto dell’anno scorso con Tom Dice e la ballata “Me and my guitar, che ha rilanciato il paese reduce  anni di pessime prove, il Belgio ripunta sulla qualità e si affida a “With love baby” degli Witloof bay, un gruppo vocale acappella (dunque senza uso di strumenti) che ha vinto la selezione, affidata quest’anno alla parte francofona, RTBF.  I sei giovani si esibiscono ormai da diverso tempo nella scena jazz internazionale, ma sono praticamente nuovi al pop ed alla discografia. Il singolo della rassegna è infatti il loro esordio in questo ambito. La selezione belga, fra l’altro, ha avuto una prima fase in rete, con gli internauti chiamati a contribuire economicamente alla pubblicazione della canzone del loro artista preferito.

Una sola vittoria per il Belgio, nel 1986, con la mitica “J’aime la vie” di Sandra Caldarone, in arte Sandra Kim, di origini siciliane, che barò sull’età (disse di avere 15 anni, ne aveva 13: la più giovane vincitrice di sempre). Ma anche due soli podi (nel 1978 e poi nel 2003, con “Sanomi“, prima canzone in una lingua immaginaria della storia del concorso) e diversi ultimi posti, compresi due rotondi zero negli anni’60. Ma attenzione, nonostante questo il paese è uno di quelli dove la rassegna va meglio.

Continua a leggere

Eurovision Song Contest 2011: l’8 maggio esce “I can” dei Blue. Lena disco d’oro

La notizia, resa nota dall’entourage dei Blue, ha già mobilitato i fan. “I can”, la canzone che segna il ritorno della ex boyband inglese e che rappresenterà la Gran Bretagna al prossimo Eurovision Song Contest, sarà diffusa sul mercato digitale domenica 8 maggio, mentre il giorno dopo sarà disponibile su quello fisico. In entrambi casi è prevista l’uscita in tutta Europa. Dunque con ogni probabilità cominceremo a sentire il pezzo sui grandi network italiani qualche giorno prima. Saranno loro, molto probabilmente a fare da traino in Italia alla rassegna, che tornerà sui nostri schermi (12  e 14 maggio, mentre non trasmetteremo la semifinale del 10) dopo 13 anni di assenza.

E mentre il 7 marzo  è uscito l’altro brano favorito (insieme a quello dei Blue) per la vittoria finale, vale a dire “Sognu” di Amaury Vassili (Francia), si segnala l’uscita in questi giorni, sul mercato digitale “With love baby”,  la canzone acappella dei Witloof Bay, che rappresenteranno il Belgio. Le canzoni che sono già uscite, intanto, hanno già riscosso notevole successo. Il boom si avrà però nei giorni della rassegna e subito dopo.

  • Follia d’amore” – Raphael Gualazzi (Italia), 8.posto nelle charts come l’album “Reality and fantasy”, 1. posto nelle classifiche jazz per singolo e album. La versione internazionale dell’album è già uscita in Francia con la versione tutta inglese della canzone. La versione bilingue di “Madness of love” sarà inserita nell’album che uscirà su etichetta Sugar e distribuzione Universal durante l’Eurovision Song Contest.
  • Never alone” – 3JS (Olanda), 1. posto per la versione olandese “Je vecht nooit alleen” e per il singolo che comprende le due versioni.
  • Haba Haba” – Stella Mwangi (Norvegia), 1. posto
  • Popular”- Eric Saade (Svezia), 1. posto.
  • “New tomorrow” – A friend in London (Danimarca), 2. posto
  • “Coming home” – Sjonni’s Friends (Islanda). La versione originale “Aftur Heim”, incisa prima della morte dell’autore Sjonni Brink in lingua islandese ha toccato il 1.posto.
  • Taken by a stranger” – Lena (Germania), 2 posto in Germania, in classifica in Austria e Svizzera. L’album che la  contiene “Good News”, 1. posto in Germania, disco d’oro, 7. in Austria e 15. in Svizzera
  • Lipstick” – Jedwards (Irlanda), 2. posto (sic!)
  • “Ding Dong” – Dana International (Israele), 2. posto
  • “No one” – Maja Keuc (Slovenia). La versione in sloveno “Vanilija” è al 4. posto nella charts radiofonica dei singoli nazionali
  • “Rockfeller street”- Getter Jaani (Estonia), 4.posto
  • “Watch my dance”- Lukas Yorkas ft Stereo Mike (Grecia), 4. posto su I Tunes
  • “Celebrate” – Daria Kinzer (Croazia), 7. posto nella charts radiofonica dei singoli nazionali
  • “The secret is love” .- Nadine Beiler (Austria), 9. posto
  • What about my dreams?” – Kati Wolf (Ungheria), la versione in ungherese “Szerelet, mielt mulsz?” ha toccato il 9.posto nell’airplay. L’album che la contiene, la compilation dei suoi brani cantanti ad X Factor, “Az első X – 10 dal az élő showból”, è al 9.posto

Le classifiche di vendita in Europa (13/1/2011)

Settimana di vendita con subito grandi protagonisti i brani partecipanti alle selezioni dell’Eurofestival. In testa in Norvegia ed in Olanda troviamo i motivi che sentiremo a Dusseldorf vale a dire “Haba Haba” della kenyota naturalizzata norvegese Stella Mwangi e “Je vecht nooit alleen” dei 3JS. E per la serie “Newcomers” riparleremo presto dell’austriaca, appena 17enne Cornelia Mooswalder, subito prima in patria col disco d’esordio.

Album senza grosse sorprese con “21” di Adele che continua a restare in vetta in più paesi, dove l’unico a scendere, dopo un mese è Sergio Dalma. Si rivede la schlagersangerin tedesca Andrea Berg, mentre da noi prosegue la marcia al comando “Ora” il nuovo album di Jovanotti. Sopra, potete ascoltare il brano di Stella Mwangi, mentre sotto trovate tutti i numeri uno.

SINGOLI

AUSTRIA: Should have let you love me – Cornelia Mooswalder
BELGIO: Rolling in the deep- Adele
BULGARIA: Written in the stars – Tini Tempah & Eric Turner
CROAZIA: Grenade- Bruno Mars (airplay)
DANIMARCA: Out of  it – Fallulah (airplay)
FINLANDIA: Selvä päivä- Petri Nygård
FRANCIA: Over the rainbow – Israel Iz Kamakaiwole
GERMANIA: Rolling in the deep- Adele
GRAN BRETAGNA: Price tag – Jessie J ft Bob
GRECIA: Loca – Shakira ft Dizzee Rascal
IRLANDA: Price tag – Jessie J ft Bob
ISLANDA:   Goodbye – Dikta
ITALIA: Rolling in the deep- Adele
LUSSEMBURGO: The day After- Vintage Gigolos
NORVEGIA: Haba Haba- Stella Mwangi
OLANDA: Je vecht nooit alleen – 3Js
POLONIA: Just a dream – Nelly (airplay)
PORTOGALLO: Love the way you lie – Eminem ft Rihanna (airplay)
REPUBBLICA CECA: Loca – Shakira ft Dizzee Rascal
ROMANIA: Only Girl (in the world)- Rihanna (airplay)
RUSSIA – Lepestkami slez- Dima Bilan & Vera Brejneva
SLOVACCHIA –The time – Black Eyed Peas
SPAGNA: The time – Black Eyed Peas
SVEZIA: Grenade- Bruno Mars
SVIZZERA: Coming Home – Diddy Dirtu Money ft Skylar Grey
UNGHERIA: Only girl (in the world) – Rihanna
ALBUM:
AUSTRIA: Schwerlos – Andrea Berg
BELGIO: 21- Adele
DANIMARCA: Philharmonics – Agnes Obel
FINLANDIA:  Laujala 1945-2010-  Kari Tapio
FRANCIA: Bretonne – Nolwenn Leroy
GERMANIA: Beatsteaks – Boombox
GRAN BRETAGNA: 21 – Adele
GRECIA: Vecchie canzoni e altro (traduzione dal greco)- Tania Tsanaklidou
IRLANDA: 21 – Adele
ISLANDA: Let me be there- Ellen Kristiansdottir
ITALIA: Ora -Jovanotti
NORVEGIA: Violeta Violeta volume 1- Kaizers Orchestra
OLANDA: 21- Adele
POLONIA: Mtv unplugged Kult – Kult
PORTOGALLO: Live on ten legs – Pearl Jam
REPUBBLICA CECA: Banditi di Praga – Kabat
SPAGNA: Pablo Alboran -Pablo Alboran
SVEZIA: Stans basta band 1971-2011- Eldkvarn
SVIZZERA: 21- Adele
UNGHERIA: Az első X – 10 dal az élő showból- Veca Janiczak

 

Eurofestival 2011, Cipro sceglie Christos Mylordou

Non c’è ancora la certezza sulla sede (Amburgo, Berlino e Hannover: ormai è sprint a tre), ma il parterre dell’edizione 2011 dell’Eurofestival ha già tre partecipanti. La prima, come è noto, è Lena Meyer Landrut, campionessa in carica, che difenderà il titolo   in rappresentanza della Germania padrona di casa (solo Lys Assia e Corry Brokken, hanno fatto tanto ma scendiamo indietro agli anni 50).

I secondi sono i eJS, olandesi, di cui abbiamo riferito, selezionati internamente. Il terzo è Chrystos Mylordou, che proprio ieri sera ha vinto la finale nazionale di Cipro, superando Louis, con più di undici mila voti contro poco più di cinquemila del suo avversario. Selezionato il cantante, ora la tv dovrà selezionare la canzone, che avverrà con un particolare show nei prossimi mesi.

Eurofestival 2011: i 3JS canteranno per l’Olanda. Svizzera modello “Spagna”

Si procede a ritmo serrato verso  l’assegnazione della sede per l’edizione 2011 dell’Eurofestival. Le otto città originarie, sono state ridotte a quattro: Berlino, Amburgo, Hannover e Dusseldorf. Sarà una di queste la sede della manifestazione che avrà di nuovo in gara la campionessa in carica Lena Meyer Landrut. La sensazione è che sarà una guerra a due fra la capitale e Amburgo, sede della NRD, la branca nordista della Ard, la tv tedesca, quella che gestisce le partecipazioni tedesche alla manifestazione. Intanto, dopo Lena, ci sono già i secondi partecipanti.

OLANDA: ECCO I 3JS – L’Olanda è in cerca di riscatto dopo le figuracce cosmiche di De Toppers e Sieneke. E allora quest’anno ha designato in anticipo la band, puntando sui 3JS: 3JS perchè si chiamano Jan, Jaap e Jaap. Un trio che dal 2007 ha collezionato una marea di successi vincendo due dischi d’oro con entrambi gli album. Nonostante invece, per esempio, i singoli non abbiano avuto lo stesso successo. Saranno loro a rappresentare l’Olanda. E la canzone sarà scelta con il Nationaal Songfestival.

SVIZZERA, DECIDERA’ IL PUBBLICO – Dopo gli ultimi insuccessi di Paolo Meneguzzi, Lovebugs e Michael Von der Heide,  la SRG Idee Suisse, l’ente che riunisce la tv pubbliche svizzere,  ha deciso di rinunciare alla selezione interna. Da quest’anno, secondo quanto si apprende,  sarà il pubblico a decidere chi mandare all’ESC. La selezione sarà  simile a quella spagnola degli ultimi anni. Si voterà  via internet per il 50%. L’altra metta sarà votata da una giuria non definita. I brani vincitori parteciperanno alla finale del 11 dicembre prossimo a Kreuzlingen nel Canton Turgovia che sarà trasmessa dalla televisione Svizzera.

CAMBIAMENTI – La riunione della Ebu che si è tenuta a Belgrado, che fra l’altro ha visto il passaggio di mano da parte del grande capo Svante Stockselius, che soprintendeva alla rassegna dal 2003 (lascerà dopo lo Junior Contest di novembre), ha sancito fra l’altro due novità. La prima: in questa edizione, vista la vittoria l’anno scorso di un paese delle Big 4, le finaliste di diritto saranno quattro e non cinque. La seconda. Il limite massimo per rendere “elegibile” una canzone non è più il primo ottobre ma il primo settembre. Quella è la data ultima entro la quale il brano può risultare edito. Tornando a Stockselius, abbiamo un sogno: un italiano al suo posto (l’italiana Iacobacci è a capo della divisione multimedia, hai visto mai). Allora, vista l’assenza volontaria della Rai, ci sarebbe da ridere.