X Factor 7: ecco i 24 ammessi agli Home Visit, avanti anche i due umbri

x-factorPuntata scoppiettante sui bootcamp ad X Factor 7. Eliminato mister tredici milioni di visualizzazioni su youtube Manuel Cardella, che non l’ha presa bene, mentre i tre nomi che erano circolati in rete come possibili concorrenti sono tutti ammessi agli Home Visit ovvero Alberto Galuppini, le Dynamo e Roberta Pompa. Eliminata invece Monica Sannino, che aveva impressionato moltissimo alle audizioni, Avanti i due umbri Michele Bravi, 18 anni di Città di Castello e Valeria Crescenzi, 28, di Terni, forgiata già da diverse esperienze live e parecchi concorsi, che ha tutte le carte in regola per fare bene.

Disastrosi i Bootcamp degli Uomini under 24 tanto da costringere i giudici a far passare il turno anche a tre dei quattro artisti che non sono riusciti a completare l’esibizione perchè si sono dimenticati le parole. Attenzione a Violetta Zironi, quella che alle audizioni aveva l’ukulele, perchè promette molto bene. Migliore della serata, l’umbro Michele Bravi, eccezionale sulle note di “Ritornerai”, pezzo difficile e di intensità di Bruno Lauzi. Successivamente alla scelta dei qualificati, è stato il capo e ideatore di X Factor Simon Cowell a comunicare ai giudici le rispettive categorie. Giovedì gli Home Visit, sotto l’elenco degli ammessi, la metà entreranno in gara.

OVER (coach: Elio)
Sebastiano Di Santo
Valeria Crescenzi
Alan Scaffardi
Fabio Santini
Adriana Salvadori
Chiara Gallani

GRUPPI VOCALI (Coach: Simona Ventura)
Ape Escape
Dynamo
Extra
Street Clerks
Free Boys
Mr. Rain e Osso

UNDER 24 DONNE (coach. Mika)
Violetta Zironi
Gaia Galizia
Valentina Tioli
Roberta Pompa
Chiara Grispo
Valentina Livi

UNDER 24 UOMINI (coach: Morgan)
Lorenzo Iuracà
Alberto Galuppini
Michele Bravi
Andrea D’Alessio
Marco Colonna
Andrea Butturini

X Factor 7, le prime audizioni: ecco chi passa il turno

x-factorPartito alla grande X Factor con il primo giro di audizioni registrate in quel di Milano ed il debutto di Mika come quarto giudice al posto di Arisa. Passa il turno Galup, all’anagrafe Alberto Galuppini, cantante reggae di 21 anni, milanese. Di lui si dice in rete possa essere uno dei probabili 12 fortunati (anzi, 11 visto che il dodicesimo sarà scelto  dal pubblico fra gli esclusi al bootcamp): singolare il fatto che abbia passato il turno uno che abbia sbagliato completamente  le parole della cover, non riuscendo a terminarla…

 Poi avanti anche il 23enne romano Manuel Cardella, che vanta collaborazioni con autori importanti come Vincenzo Incenzo, ma che prima di arrivarci era diventato famoso riuscendo ad ottenere 13 milioni di visualizzazioni del suo canale e 3 milioni col primo singolo “Potrei morire di te”, inserendosi fra i 50 video più cliccati della musica italiana. Prova media, molto costruito.

 Avanti con 4 “si” l’ex concorrente di The Apprentice Chiara Gallana, Fabio Santini, gli Avanti n’dre (assolutamente c’è bisogno di musica popolare, speriamo vadano avanti ancora!), Alan Scaffardi, i giovanissimi Free Boys, Roberta Pompa (grande performance su Cornflake Girl di Tori Amos), il 18enne umbro  di Città di Castello Michele Bravi (bocciato l’amico e concittadino Alessandro Nardi), Elena Giardina (17 anni, grande energia, intonazione, potenza  e una voce impressionante controllata benissimo e forgiata nelle balere), le Dynamo, gli Street Clerks, che si sono presentati con un bel pezzo inedito (oltre alla cover) accompagnati dalla mandola, strumento insolito per il pop e mostrando buone armonie,  Valentina Tiola, che ha molto impressionato i giudici.

Passano poi il turno anche la punk Elena Pardini, la cinese Ying Luo, gli artisti hip hop, Patrick Longo Belezi, Sarah Forgion (al sesto mese di gravidanza), Adriana Salvadori, il duo Mr. Rain e Osso. Più altri artisti dei quali non è comparso il nome in sovraimpressione. Appuntamento alla prossima settimana con i casting di Napoli e Genova.