“When you really loved someone”, il ritorno di Agnetha Faltskhog (Abba)

Ha 62 anni ma non li dimostra. Agnetha Faltskhog è come il vino, più invecchia, più funziona. Lei era una dei quattro Abba, il gruppo vocale svedese padrone assoluto del mainstream mondiale degli anni 70 ed inizi anni 80, vincitore dell’Eurovision 1974 e  titolare in Svezia di un fatturato superiore a quello della Volvo. Da qualche tempo è tornata a fare musica da solista ma questo attuale è il suo rientro nel mainstream continentale doipo nove anni di silenzio

“When you loved someone” anticipa “A“, l’album che uscirà a giugno e che comprende anche un brano scritto di suo pugno. Per questo album ed anche per il singolo, la Faltskhog ha lavorato con il celebre produttore Jorgen Elofsson, (nomination ai Grammy) che ha seguito artisti come: Britney Spears, Kelly Clarkson, Celine Dion e Westlife, e con il produttore e arrangiatore Peter Nordahl: “”Non scrivevo più da molto tempo” dice lei. “Ma mi sono seduto al pianoforte e all’improvviso la canzone ha preso forma”.

C’è da dire che anche, ma non solo, grazie ai fan degli Abba, sin qui la sua carriera da solista è andata alla grande, oltre 3 milioni e mezzo di copie vendute nel mondo con quattro album e 10 dischi di platino. Nove anni di silenzio sono tanti, anche se il pezzo è buono e sembra funzionare. Adesso la parola passa al riscontro delle radiosvedesi ed europee  e poi a quello delle vendite

Gli Abba di nuovo insieme, ma solo per l’anteprima di Mamma Mia

Il film Mamma Mia, che a breve arriverà anche ad Ischia per l’anteprima italiana (qui la nostra notizia), ha avuto già un primo clamoroso effetto: rivedere insieme, tre anni dopo l’ultima volta i quattro Abba: Bjorn Ulvaeus, Benny Andersson, Anni Frid Lyngstadt (oggi Principessa Reuss von Plausen) e Agnetha Faltskhog, l’unica ancora in attività come cantante.

I quattro hanno sfilato sul tappeto rosso a Stoccolma  lo scorso 4 luglio in occasione dell’anteprima svedese del film che ha come protagonista Meryl Streep ed è a loro ispirato. Nelle immagini, il documento esclusivo della reunion, direttamente dalla televisione svedese (ma le interviste sono in inglese).

L’ultima volta che i quattro si ritorvarono assieme, fu nel 2005, per la presentazione del musical dal quale è tratto anche il film. Benny Andersson è fra gli autori di entrambi. Non c’è in vista invece nessuna reunion musicale: “Non c’è motivo di ritornare ad esibirsi insieme. I soldi non sarebbero un valido motivo e vorremmo che il ricordo che la gente ha di noi rimanesse intatto”, hanno dichiarato Bjorn e Benny in una interviista al “Sunday telegraph”. Anche questo fa loro onore.