Daniele Negroni, da Arona alla conquista della Germania (come Ornella De Santis…)

La Germania ed il Nord Europa in genere continuano ad essere terre di conquista per tanti giovani italiani che da noi non riescono a sfondare. Tempo fa avevamo fatto un bel campionario degli artisti,  arricchito subito dopo dal quindicenne Andrea Renzullo, lanciato da “Das Supertalent” (ne parlammo qui) e da Ornella De Santis, la giovane di origine campane seconda alle selezioni tedesche per l’Eurovision Song Contest con il brano “Quietly”. Per non parlare dei Roberto Bellarosa, Renato Bennardo e Giusy Piccarreta, gli italiani primo, secondo e quarto al talent show della tv del belgio francofono “The Voice“.

L’ultimo della serie, che è appena arrivato secondo all’edizione 2012 di Deutschland Sucht den Superstar, l’edizione tedesca di Pop Idol. E non è nato in Germania. E’proprio italiano doc. Perchè è di Arona, sul lago Maggiore, in provincia di Novara. Nato nel Luglio del 1995, vive da qualche anno con la famiglia in Germania (a Regensburg, in  Baviera) dove ha coltivato la sua prima passione, quella di calciatore. Ha infatti militato nelle giovanili del Borussia Monchengladbach prima di dedicarsi totalmente alla musica.

In Germania è già un fenomeno e “Don’t think about me”, il singolo d’esordio (come è tradizione cantato in altra versione anche dal vincitore Lüca Hänni), è già secondo nelle charts digitali. Vedremo se il suo talento sboccerà definitivamente o se sarà solo la stella di un momento. A proposito, fra i finalisti c’era un’altra giovane italiana, Silvia Amarù, originaria di Riesi in provincia di Caltanissetta, i cui genitori sono titolari di un ristorante italiano.

Andrea Renzullo, il quindicenne italiano che ha conquistato la Germania

Ha da poco compiuto 15 anni ma in Germania è una sorta di piccolo fenomeno. Si chiama Andrea Renzullo e vive in un piccolo paesino della Sauerland, nella NordRhein Westfalia. Come è chiaro dal suo nome e cognome, è di origine italiana. Lui è nato e cresciuto in Germania, ma la famiglia è italianissima e si è trasferita da quelle parti per lavoro nel 1990.  I tedeschi se ne sono innamorati perchè ancora quattordicenne ha preso parte al castingshow Das Supertalent, la versione teutonica di Britain’s got talent,  in onda sul network RTL, giungendo anche ottimo terzo  in finale.

C’è già chi lo ha definito una sorta di Justin Bieber tedesco (ce n’è anche un altro in Svizzera in classifica, non saranno un pò troppi?), di sicuro ha conquistato tutti con la sua voce, tanto da guadagnarsi un contratto con la Sony, che gli ha fatto incidere il primo singolo “Heal“. E anche una serie di ospitate nei programmi tv più popolari come Fernsehgarten, il giardino televisivo della Zdf, la seconda rete pubblica tedesca.

Amante del risotto e della musica italiana, Renzullo canta da sempre e dice di voler portare in giro per la Germania il “pop italiano”. Intanto la sua faccia da schiaffi sembra aver conquistato il pubblico delle giovanissime. In una intervista al settimanale Bild dice di ricevere tantissime lettere, a volte anche 200 in un solo giorno. Per ora, discograficamente ha prodotto una buona cosa ma che ha avuto un impatto medio basso. Il futuro però è tutto nelle sue mani