Dalla Georgia una canzone per la pace: “Peace will comes” di Diana Gurstkaya

Quando l’ho sentita sul palco dell’Eurofestival a Belgrado, lo scorso maggio, m’ha fatto un certo effetto. Perchè è una bella canzone, ma anche perchè la canta un’artista che viene da un paese dove la pace non è mai stata una certezza. Ed i fatti attuali lo stanno a dimostrare.

Diana Gurtskaya è una delle cantanti più famose della Georgia e questa bellissima “Peace will comes”, forse un pelo retorica nel testo (che trovate qui) è un cazzotto in bocca proprio perchè la sua terra, in pace davvero non c’è stata mai. E a risentirla ora, solo tre mesi dopo, viene un brivido.

Se l’auspicio che sta nel titolo, lungi dall’avverarsi, si è ribaltato nell’esatto opposto, con una sanguinosa guerra civile che rischia di “pulire” etnicamente tutta la regione dell’Ossezia, allora forse c’è da sperare che il ritornello risuoni forte in tutte le radio. Di Tbilisi e del Mondo.

Ramazzotti diceva: “Se bastasse una bella canzone/ si potrebbe cantarla un milione di volte”. Ha ragione, non basta. Ma alla pace non bisogna mai smettere di credere. Al di là di tutto, questa canzone è molto bella e merita di essere ascoltata.