Una canzone per l’estate 2011: “La niña que llora en tus fiestas”, il nuovo singolo de La Oreja de Van Gogh

In Spagna e nel mondo latino sono praticamente una istituzione, eppure l’Europa non li conosce abbastanza. E dire che vendono molto di più di un qualsiasi artista medio promosso dalle radio di casa nostra. Il riferimento è a La Oreja de Van Gogh, la pop band basca che in sette album e 13 anni di carriera ha conquistato 45 dischi di platino nel mondo frutto di 6 milioni e mezzo di copie vendute.

Da due anni hanno cominciato una nuova vita con la vocalist Leire Martinez Ochoa, uscita da X Factor, che ha rimpiazzato Amaia Montero, divenuta solista. L’impatto col pubblico è stato complesso, ma la band si sta riposizionando sui livelli di prima. E’appena uscito “”La niña que llora en tus fiestas”, singolo del nuovo album ancora in lavorazione.

Più elettropop, decisamente diverso rispetto a produzioni precedenti, come le recenti”Inmortal eEl ultimo vals, ultimo numero uno della band e prima canzone con la nuova voce o le precedenti “Dulce Locura o “La playa”, ma sicuramente altrettanto gradevole. Aspettiamo l’album, ma le premesse sembrano decisamente buone.

Una canzone per l’estate 2011: Ania Gogola e il suo ritornello…

Il problema di certi talent show è che in Europa sanno come scegliere gli artisti, in Italia invece si raschia se possibile il fondo del barile.  Anna Gogola è giovanissima e due anni fa ha partecipato alla versione polacca di “‘ ‘s got Talent”, che da quelle parti è diventata “Poland ‘s got talent” o meglio “Polska Mam Talent”, trasmesso dall’emittente privata TVN. E si è messa talmente in luce da guadagnarsi un posto nella finale di selezione per l’Eurofestival del suo paese.

“Ktos taky jak ty” (Qualcuno come te) ha già qualche mese ma ve lo proponiamo perchè secondo noi ha le carte in regola per essere un motivetto per l’estate grazie al suo fischiettabilissimo ritornello. Ed al suo sound deliziosamente anni 90. E la canzone, fra l’altro rappresenterà la Polonia al “Second Chance contest”, il concorso virtuale indetto da Ogae l’organizzazione dei fan dell’Eurofestival. Come dite? Il discorso che facevamo all’inizio? Ah si, da noi lo stesso concorso ha lanciato gli Angels Prut…

Una canzone per l’estate 2011: “Sensi” e la svolta sexy di Anna Tatangelo

Verrebbe da dire: ci voleva tanto? Anna Tatangelo ha appena 24 anni, ma è sulla scena da quando ne aveva 15 e forse per questo si fa un pò fa fatica ad annoverarla fra i giovani della nostra musica. Forse anche perchè sino ad ora molte delle cose che ha cantato  non rendono giustizia alla sua età anagrafica. E allora salutiamo con piacere questo nuovo singolo, in cui la cantante di Sora, oltre a presentare una svolta notevole dal punto di vista artistico, si presenta anche con una chiara matrice sexy.

Sensi“, contenuto nell’album “Progetto B” porta la firma nella musica di Adriano Pennino, suo collaboratore ad X Factor e direttore d’orchestra a Sanremo e nel testo di Giuseppe Anastasi, ex compagno di Arisa ed autore di tutti i successi della cantante lucana. Un elettropop che fa presa, non un capolavoro ma sicuramente un pezzo gradevole accompagnato da un video accattivante dove la Tatangelo gioca molto col suo aspetto, fa il verso ad altre artiste (Kylie Minogue) e presenta questo suo nuovo aspetto. Una matrice già anticipata nell’ultima serata di Sanremo.

L’operazione rilancio sembra partita col piede giusto. Vedremo se continuerà su questa strada. Di sicuro il brano, prodotto come tutto l’album dalla GGD del suo compagno Gigi D’Alessio (e distribuito dalla Sony) , si avvia a diventare uno dei pezzi protagonisti dell’estate. Quanto alla sua svolta sexy, restiamo sempre dell’idea che l’immagine sia secondaria, se si parla di musica. Ma se si ha la possibilità di sfruttarla, non c’è niente di male. Purchè non sia l’unica dote, in assenza di quelle canore. Ma questo non è il caso della artista di Sora.

Una canzone per l’estate 2011: “Get back (ASAP)”, il nuovo singolo di Alexandra Stan

Nel pieno del fenomeno europeo, quando ormai anche in Italia il ciclone è esploso per bene, Alexandra Stan sforna un altro singolo che promette di diventare seriamente un tormentone estivo. Nelle radio e nelle discoteche, oltrechè nelle classifiche di mezza Europa, è ancora forte “Mr Saxobeat”, il brano che questo blog vi aveva anticipato ben prima che diventasse un must anche dalle nostre parti.

Ma intanto, la studentessa di Costanza (Romania), esce con “Get back (ASAP)”, (l’acronimo di A soon as possible, ovvero prima possibile ndr) terzo singolo estratto dall’album che porta il suo nome. La canzone non è ancora uscita in Italia ma già bene in Romania, Belgio e Francia, dove è stata inserita nella rotazione estiva denominata Tube de l’ été. Il brano ricalca le sonorità del precedente (sopratutto il sax sintetizzato), ma è sicuramente più pop e meno dance. Ma ugualmente molto interessante. Ottima colonna sonora per l’estate.

Una canzone per l’estate 2011: “Lap dance”, dalla Francia arriva Ycare

Il nome emergente della musica francese passa dai talent show anche se in realta, Assane Attie, detto Ycare, nato a Dakar, in Senegal, metà francese e metà africano, da Nouvelle Star c’è passato molto velocemente. Lui è stato infatti uno dei candidati dell’edizione numero 8 del talent show di M6, non riuscendo ad approdare però alla fase finale. I discografici però si sono accorti lo stesso di lui.

Un album di medio successo nel 2009 “Au bord du monde” e adesso uno nuovo, “Lumiére noire”, accompagnato da questo singolo tormentone dal titolo “Lap dance”. Un brano che è subito finito nel tradizionale “Tube de l’été”, la rassegna di canzoni estive francesi. Che non sempre incorona successi discografici ma quasi sempre canzoni dall’ottimo appeal radiofonico. Come questa. E’lei ad aprire il ciclo delle nostre canzoni per l’estate