Italia’s got Talent 2, battuti i musicisti: vince il pittore “a tempo” Fabrizio Vendramin. Il tormentone degli Angels Prut spopola davvero in Moldavia!

La finale di Italia’s Got Talent 2 incorona un’arte diversa dal solito. Vince il pittore “a tempo di msuica” Fabrizio Vendramin, che ora con i 100mila euro vinti aprirà una scuola per giovani amanti della pittura. Sul podio, a testimonianza del grade amore degli italiani per il circo, gli acrobati Fratelli Pellegrini e il fachiro Simone Calati. I musicisti erano sei su dodici ma nessuno di questi è andato sul podio. Elena Disarò e i finto-moldavi di Parma Angels Prut, con la loro musica demenziale sono finiti nel lotto dei sei più votati dove non è finita – e francamente sembra incredibile – la Piccola Orchestra Malarazza. I musicisti folk siciliani che suonano brani di loro produzione, sono rimasti lontano dalla vittoria.

I finalisti per il settore musicare erano: Anna Maria Bianchi detta Ofelia, gli Angels Prut, Piccola Orchestra Malarazza, Elena Disarò, i violinisti della famiglia Gibboni e Daniele Piccini, in arte Lala Mc Callan che canta da soprano e con voce maschile en travesti.  A completare il lotto c’erano oltre ai tre sul podio , i ballerini hip hop Mnai’s, gli  le ABC che cantavano col linguaggio dei segni e l’equilibrista Nicola Bruni.

La speranza è che qualcuno si sia accorto di questa band siciliana, bravissima e dia loro la possibiltà di incidere un disco: (nel video trovate una delle canzoni eseguite al talent show, “La marcia della mela marcia”, ma in un contesto diverso). Sorprende, ma forse non tanto vista la tendenza al trash della nostra tv,  come i sei cabarettisti-cantanti di Parma lanciati da Radio Deejay e dal programma “Pop App” del Trio Medusa siano entrati nel lotto dei sei meglio piazzati.  Di sicuro, e questo è un dato di fatto, avranno successo. E per questo motivo, anche se non rispondono ai nostri gusti, è innegabile che siano loro i vincitori morali di questa seconda edizione del talent show di Canale 5.

Continua a leggere

Italia’s got Talent: è uscito “Vissi d’arte”, il primo album di Carmen Masola

Aveva colpito tutti per le sue doti vocali ma anche per la presenza scenica imponente. Ora Carmen Masola, la 38enne piemontese vincitrice di Italia’s Got Talent fa ufficialmente il suo esordio nel panorama musicale italiano. E’infatti uscito “Vissi d’arte”, il primo album, nel quale interpreta nove arie da altrettante opere liriche, fra le più famose anche al grande pubblico.

Celso Valli, uno dei più importanti produttori italiani, ha arrangiato per lei alcune famose arie d’opera e popolarissimi brani classici, interpretati con grande sentimento dalla splendida voce di Carmen. “Carmen e’ un grande talento naturale – afferma Celso Valli – dotata di una vocalità intensa che emoziona e oltrepassa i confini della musica colta per arrivare al cuore di tutti. Ed è una bella notizia che questo accada grazie ad un talent show”. Ecco la tracklist dell’album. Sopra, “Vissi d’arte”.

1. Casta Diva (da Norma) (V. Bellini / librettista F: Romani)

2. Vissi D’Arte (da Tosca) (G. Puccini /librettisti G. Giacosa – L. Illica)

3. Adagio In Sol Minore (L. Fabian / T. Albinoni-R.Graziotto)

4. Habanera (da Carmen) (G. Bizet / librettisti H. Meilhac – L.Halévy)

5. Ave Maria (Traditional / F. Schubert)

6. Concerto di Aranjuez (G. Bontempelli / J. Rodrigo)

7. O mio babbino caro (da Gianni Schicchi) (G. Puccini / librettista G. Forzano)

8. Plaisir d’ amour (J. Florian / J. Martini)

9. Ebben…ne andrò lontano (da La Wally) (A. Catalani / librettista L. Illica)

Italia’s got talent: trionfa Carmen Masola

E’ Carmen Masola, 38 anni, la prima vincitrice di Italia’s Got talent, il talent show di Canale 5 modellato sul format americano ed inglese.  La soprano, già definita la “Susan Boyle” italiana, per evidenti affinità con la scozzese seconda nell’edizione inglese, ha incantato tutti con la sua esibizione della “Casta Diva” dalla Norma di Vincenzo Bellini. L’ha votata il pubblico da casa, dopo che come gli altri 11 finalisti, avevano contribuito a mandarla in finale i tre giudici Rudy Zerbi, Gerry Scotti e Maria De Filippi. E per lei, oltre ai 100mila euro del premio, è in arrivo il primo contratto discografico.

Secondo posto per il 19enne cantautore di Riva del Garda Federico Fattinger, che ha riproposto “Perchè (io) credo”, la canzone dedicata alla mamma scomparsa un anno fa. Terzo posto per l’altro cantautore, il bresciano Demis Facchinetti, la cui “Me ne frego di tutto”, è destinata a diventare un probabilissimo successo radiofonico questa estate se troverà una casa discografica disposta ad inciderla (e non sarà difficile).E anche il talento di Fattinger potrebbe presto essere premiato con un disco.

Tre cantanti ai primi tre posti, ma complessivamente, è andata benissimo alla musica, visto che fra i primi sei sono giunti anche il chitarrista Alfredo Marasco e la cover band dei Regina (la drag queen Miss Lolita unica non cantante). Fuori dalla finale a sei il piccolo batterista Christian Esposito e le due proposte musicali “sui generis”, vale a dire le Note di Sabbia e i C’era una volta (i primi avrebbero meritato parecchio).

Italia’s got talent, seconda semifinale: la musica piazza altri due artisti in finale

Seconda ed ultima semifinale per Italia’s Got Talent, il talent show di Canale 5 modellato sul modello americano e britannico, versione quest’ultima che ha lanciato la 47enne scozzese Susan Boyle nell’olimpo della musica. Meno fortumata rispetto alla prima semifinale l’avventura dei musicisti, ma altri due sono approdati alla finale di lunedì prossimo. Si tratta di Demis Facchinetti, cantautore e di Christian Esposito, batterista di soli 7 anni. Entrambi ripescati dai giurati Gerry Scotti, Maria De Filippi e Rudy Zerbi.

Un terzo numero è ascrivibile alla musica: nel duo C’era una volta, infatti, ad un pianista che esegue proprie composizioni,  si unisce un giovane disegnatore che le illustra. Clamorosa, invece, l’eliminazione del 19enne siciliano Daniele Lequaglia, sopranista (ovvero cantante lirico che benchè uomo è dotato di voce femminile da soprano). Escono di scena invece gli altri due cantanti, Maurizio Tassani, di impostazione classica, e Nathalie Zeolla, tradita decisamente dall’emozione.  Gli altri tre finalisti non musicisti sono la drag queen Miss Lolita (Emanuele Gallo), i ballerini Dangerous Game e gli acrobati Truzzi Volanti.

Lunedì dunque la finale. Complessivamente è un successo per la musica ed il canto con otto artisti su dodici a giocarsi la vittoria: Demis Facchinetti (cantautore), Christian Esposito (batterista), C’era una volta (pianoforte e disegno), Carmen Masola (cantante lirica), Federico Fattinger (cantautore), Regina (Cover band dei Queen), Alfredo Marasco (cantante), Note di sabbia (band musicale e sand animation). A questi si aggiungono il prestigiatore Aldo Nicolini,  la drag queen Miss Lolita, gli acrobati Truzzi Volanti e i ballerini Dangerous Game.

Italia’s got talent, prima semifinale: successo per cantanti e musicisti

Prima delle tre semifinali di Italia’s Got Talent, il talent show di Canale 5 modellato sul format americano ed inglese che tanto ha successo ha riscosso nelle versioni originali. Grande spettacolo e tante emozioni e soprattutto successo per i talenti provenienti dal mondo della musica: quattro finalisti su sei arrivano infatti da questo ambito artistico,  con altrettante eliminazioni.

Ma sono passati alcuni personaggi che sicuramente risentiremo anche fuori del programma, perchè di grande spessore. Il pubblico del televoto ha mandato direttamente in finale la soprano Carmen Masola, che aveva vinto la prima puntata “di prova”, che si è esibita sulle note di “Vissi d’arte” dalla Tosca di Puccini e  il chitarrista Alfredo Marasco, che ha proposto una versione rock di “Adagio” di Lara Fabian. Il trio di giurati Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Maria De Filippi ha invece promosso il 19enne cantautore trentino Federico Fattinger e i Regina, cover band dei Queen.

In un certo senso, possiamo ascrivere al settore musicale anche i Note di Sabbia, gruppo musicale capitanato dalla 19enne ternana Gabriella Compagnone, che esegue quadri con la sabbia (appunto accompagnata da un tema musicale eseguito ad hoc). Non ce l’hanno fatta invece, Angioletta Villella, “attempata” rocker amante di Vasco Rossi, il cantante Angelo Di Guardo e il duo Casadei-Colli, musicisti classici, che pure hanno impressionato tutti con “Il volo del Calabrone”. Dunque musica protagonista nel talent show italiano (per completezza di informazione, il sensto finalista è il prestigiatore Aldo Nicolini). Che continueremo a seguire.

Italia’s got talent: ecco i semifinalisti per la sezione musica

Definiti i 36 semifinalisti di Italia’ Got talent il talent show modellato sul format britannico ed americano che è arrivato con successo anche in Italia. I tre giudici, Maria De Filippi, Rudy Zerby e Gerry Scotti hanno sceolto i migliori che si giocheranno la vittoria e fra questi ci sono 14 cantanti di vario genere. Tre soprattutto, ci hanno impressionato. Il primo: Daniele Lequaglia, 19 anni, maestro di arte orafa di Cirò Marina, in provincia di Crotone, cantante lirico che nonostante sia uomo canta da soprano (tecnicamente è un “sopranista”).

Il secondo: Federico Fattinger, 19 anni, impiegato di Riva del Garda che ha cantato un brano da lui composto dedicato alla mamma scomparsa un anno fa (al di là del tema: veramente bravo, gran talento) ed i Regina, cover band abruzzese dei Queen: grande mestiere e del resto vanno in giro per l’Italia a fare concerti già da qualche anno. Con ottimo successo. Ecco nel dettaglio i 14 musicisti in semifinale.

– Regina, musicisti (dai 25 ai 32 anni, musicisti)
– Manzella Quartet, musicisti che suonano strani strumenti (4 elementi dai 18 ai 55 anni, studenti, impiegati e liberi professionisti)
– Cristian Esposito, batterista (7 anni, studente)
– Nathalie Zeolla, cantante (23 anni, studentessa)
– Federico Fattinger, cantante pianista (19 anni, impiegato)
– Maurizio Tassani, cantante (50 anni, personal trainer)
– Demis Facchinetti, cantante (30 anni, musicista)
– Angelo Di Guardo, cantante (25 anni, studente)
– Alfredo Marasco, cantante chitarrista (18 anni, studente)
– Carmen Masola, cantante lirica (38 anni, disoccupata)
– Alberto Casadei e Federico Colli, musicisti (22 e 21 anni, studenti)
– Alessio Masoni e Michele Forgione, cantanti (Alessio insegna nuoto)
– Angioletta Villella, cantante (67 anni, pensionata)
– Daniele Lequaglia, cantante lirico (19 anni, maestro orafo)