“A sud di NY”, Luca Napolitano duetta con Federica Camba

Un altro dei figli di “Amici” torna sulla scena musicale. E’il caso di Luca Napolitano, 24enne avellinese che ha preso parte all’ottava edizione del concorso canoro di Mediaset. Sull’onda del buon successo di vendita del primo lavoro “Vai“, vincitore del disco d’0ro, con 50mila copie vendute e dopo aver fallito l’accesso al Festival di Sanremo, torna nei negozi di dischi con “Di me”. E’ il secondo Ep: nel mezzo c’è stato l’album “L’infinito”, che non ha riscosso lo stesso successo del disco d’esordio.

Ad anticipare l’album c’è stato il singolo che vi proponiamo, “A sud di NY”, nel quale duetta con Federica Camba, la 35enne cantautrice romana che ha messo la firma su gran parte della produzione musicale dei fuoriusciti da Amici. Il brano è fra l’altro parte anche della colonna sonora del film omonimo, nel quale Napolitano debutterà come attore (uscita prevista in Primavera) e del quale il cantante cura anche la colonna sonora.

“Tea Party” di Kerli: la colonna sonora di Alice in Wonderland arriva dall’Estonia

Dopo il successo di “Walking on air” , riecco Kerli Koiv, l’affascinante estone che è una delle migliori esponenti della scena elettropop europea. Molto scenografica a vedersi, ridondante nel trucco e nell’abbigliamento ma indubbiamente dotata di notevole personalità. La ragazza è stata scelta per cantare nella colonna sonora di “Alice in Wonderland”, il film di Tim Burton con un cast ricco di big (su tutti Johnny Depp e Ann Hathaway). “Tea party”, uscita anche come singolo, non smentisce le sue sonorità. Sicuramente poco cantabili ma molto particolari.

Kerli la troviamo anche in un secondo brano, quella “Strange” nel quale duetta con i Tokyo Hotel. Ma la colonna sonora del film comprende tantissimi altri big da tutto il mondo. I nomi più celebri nel mainstream sono quelli di Avril Lavigne e degli Owl City, ma l’Europa cala un bell’asso con la presenza degli scozzesi Franz Ferdinand: “The Lobster quadrille” è breve ma intensa. Meno noto al grande pubblico l’ingelse Robert Smith: qui “Very good advice”

“Chanson sur ma drole de vie”, aria fresca dalla Francia con la cover di un vecchio pezzo…

Come ti rinfresco una vecchia canzone. E ne faccio anche un successino, per giunta. Géraldine Nakache e Leila Bekhti sono due giovani attrici protagoniste del film “Tout ce qui brille”, ma per questa occasione si fanno chiamare, come nel film,  Ely & Lila. Sono loro a cantare la colonna sonora di questo film, rifacendo in chiave moderna un pezzo di Veronique Sanson, “Chanson sur ma drole de vie“, del 1976.

Ne esce fuori un pezzo fresco, gradevolissimo, ancora più bello dell’originale (lo trovate qui), che già era decisamente interessante. Il rifacimento, sull’onda del film, che sta uscendo in questi giorni in Francia – diretto dalla stessa Nakache –  e della colonna sonora completa, in vendita in digitale, sta andando molto bene e il video è anche fra i più cliccati. Aria fresca, decisamente. Con un pezzo che ha superato  i 30 anni. Niente male. La Francia cresce parecchio.

Le classifiche di vendita in Europa (24/1/2010)

Jovanotti torna e cala l’asso. In attesa di Sanremo e delle sue canzoni, il cantautore di Cortona si porta in vetta alle nostre classifiche con “Baciami ancora“, colonna sonora dell’omonimo film di Gabriele Muccino, restituendo alla lingua italiana il primato che era stato conquistato da Lady Gaga. Che comunque continua a guardare tutti dall’alto un pò dapperutto, conquistando anche qualche platea più restia, come per esempio quella spagnola.

I Baseballs proseguono la loro corsa e adesso cominciano a dominare anche le classifiche del resto della Scandinavia, mentre troviamo con piacere in vetta nel Regno Unito l’album di uno dei personaggi più interessanti del panorama europeo, del quale parleremo presto, vale a dire Florence & The Machine. Sotto, tutti i numeri uno, sopra, ascoltiamo il bel pezzo di Jovanotti.

AUSTRIA:
Singoli: Tik Tok – Keisha
Album: Concerto di Capodanno 2010- Orchestra Filarmonica di Vienna diretta da George Pretre
BELGIO:
Singoli: Envoi – Absynthe Minded
Album: I dreamed a dream – Susan Boyle
DANIMARCA:
Download: The rumour said fire – The balcony
Album: Rasmus Seebach – Rasmus Seebach
FINLANDIA:
Singoli: Bad Romance-Lady Gaga
Album: Strike- Baseballs
FRANCIA:
Singoli: Stereo love – Edward Maya ft Vika Jigulina
Album: The E.N.D- – Black Eyed Peas
GERMANIA:
Singoli: I like- Keri Hilson
Album: The fame – Lady Gaga
GRAN BRETAGNA:
Singoli: Replay – Iyaz
Album: Lungs.- Florence and the machine
IRLANDA:
Singoli: Fireflies – Owl City
Album: The fire – Lady Gaga
ITALIA:
Download: Baciami ancora – Jovanotti
Album: Tracks 2 – Vasco Rossi
NORVEGIA:
Singoli: Bad Romance- Lady Gaga
Album:My american dream- Froya
OLANDA:
Singoli: A night like this – Caro Emerald
Album: Jurk- Avondjurk
PORTOGALLO:
Airplay: Fame- Naturi Naughton
Album: Project – Drz’T
REPUBBLICA CECA:
Singoli: Sexy Bitch – David Guetta ft Akon
Album: Po certech velkej koncert – Kabat
SPAGNA:
Singoli: Bad Romance- Lady Gaga
Album: Paraiso express – Alejandro Sanz
SVEZIA:
Singoli: Bad Romance- Lady Gaga
Album: Strike – The Baseball
SVIZZERA:
Singoli: Tik Tok – Keisha
Album: The fame – Lady Gaga

Le grandi cover: Vittoria Hyde, Malika Ayane e Studio 3 ricantano gli anni d’oro

Tempo di grandi cover anche in Italia. Perchè la cover non passa mai di moda e se fatta in maniera originale diventa un’arte. Quella che trovate sopra è la versione di Vittoria Hyde (ex X Factor 1) di “Cuore“, successo planetario di Rita Pavone, anno 1963. Con lei canta Marya, rapper sorella d’arte (suo fratello è Tormento dei Sottotono). Ma la sarabanda delle cover propone anche altre cose di gran livello.

Come questa qui sopra. La voce angelica di Malika Ayane accompagna la colonna sonora de “La prima cosa bella“, film di Paolo Virzì appena uscito che prende spunto dall’omonima canzone, interpretata da Nicola Di Bari e dai Ricchi e Poveri, seconda al Festival di Sanremo 1970. Versione assolutamente sublime.

E ancora, altro pezzo storico della nostra musica, rifatto con stile. “Quella carezza della sera” fu un successone grosso dei New Trolls del 1978. La band degli Studio 3 la ricanta a loro modo nell’ultimo album. Qui siamo più vicini all’originale, ma l’effetto è bello lo stesso.

“Estranei a partire da ieri”, il nuovo singolo di Alessandra Amoroso

E’appena uscito e noi ve lo proponiamo. “Estranei a partire da ieri“, è il nuovo singolo di Alessandra Amoroso, la trionfatrice dell’ultima edizione di Amici. Un brano che anticipa l’uscita del suo primo album interamente di inediti, dal titolo “Senza nuvole“, prevista per il 25 settembre.

Un brano nel suo solco, ma più gradevole dei precedenti,senza quelle “punte” che si ascoltavano in “Stupida” e che non arricchivano il brano. Per un’artista che è soprattutto interprete è importante avere brani che la valorizzino. Aspettiamo il nuovo album per capire se sarà così o meno. Il brano, fra l’altro è inserito nella colonna sonora del film di Federico MocciaAmore 14″.

Intanto, sta facendo parecchio rumore l’intervista rilasciata dalla Amoroso a Vanity Fair (che trovate qui). Ne esce un ritratto imbarazzante della cantante. Gravi lacune di cultura generale.  Passi il non sapere chi sia il propretario di Sky, ma il resto… Non sa chi c’è al Quirinale, non sa cos’è la legge 194, non sa chi sia “Papi”, di cui si parla in tutti i Giornali.

Intendiamoci, non solo lei è così. Ma è il simbolo di una generazione sempre più fagocitata dai reality e dai talent show, dove la cultura – quella generale e quella in senso ampio – finisce sempre più nell’angolo. E visto quello che sta succedendo alla scuola italiana, c’è da preoccuparsi per il futuro.

“Tutta colpa di Giuda”, il nuovo di Cecco Signa accompagna un film

TERREMOTO IN ABRUZZO: IL NUMERO VERDE DELLA PROTEZIONE CIVILE E’ 48580 PER DONARE 1 EURO VIA SMS e 2 EURO DA RETE FISSA

Abbiamo aspettato a lungo che dalla rete spuntasse (con gravissimo ritardo) il video, ma adesso che l’abbiamo pescato ve lo proponiamo. “Tutta colpa di giuda” è l’inedito dell’album “Colpa di Giuda” del cantautore e dj modenese Cecco Signa.

In realtà l’album è una riedizione di “Togamagoga“, uscito nel 2007, che conteneva il pezzo “La libertà”, portato al Festivalbar, ma il motivo per cui vi proponiamo il motivo è molto nobile ed in questi giorni tristi fa bene parlarne.

Tutta colpa di Giuda” (fra l’altro: ascoltate bene il testo!) è la colonna sonora dell’omonimo film di Davide Ferrario, co autore del testo, interamente girato all’interno del carcere Le Vallette di Torino con attori realmente detenuti.

Il film  annovera tra gli altri Luciana Littizzetto, Kasia Smutniak, Fabio Troiano, Gianluca Gobbi. Pasqua è appena passata, ma il film, che parla di una surreale Passione di Cristo da mettere in scena, ci fa sentire ancora in tema. Ed è molto divertente.

Oggi esce “All in” il triplo album di Enrico Ruggeri

Una volta c’erano i cosiddetti “Q disc”, quadruple raccolte dove c’era dentro di tutto. Con l’avvento dei cd le raccolte sono diventate doppie. Con Enrico Ruggeri torna un disco triplo. Ma definirla semplicemente raccolta è lievemente riduttivo: “All in” che esce oggi è molto di più.

Tre dischi, tre temi diversi, perchè il Rouge, artista che ci piace sempre più perchè è come il vino (più invecchia e più e buono), vuole stupire. Il primo disco si intitola “World show” ed è una riedizione di “Rock Show“, l’ultimo disco di inediti, completamente riarrangiato e suonato con musicisti trovati su myspace (c’è anche Pico, il figlio rapper e rasta del cantante milanese).

Il secondo disco si intitola “Incontri”,  che contiene anche l’omonima canzone scritta per lo spot dell’Amaro Averna (cliccate sul titolo) che ovviamente è molto più profonda del “gusto pieno della vita” del noto amaro: le altre canzoni sono cover.

Il terzo si chiama “Volata finale” (in alto l’omonimo brano) ed è la colonna sonora inedita scritta da Ruggeri per il film, che si chiama appunto come la canzone, del regista albanese Gjergij Xhuvani.

Katie Melua Collection”, la dolcezza che arriva dalla Georgia (ex Urss)

Chi l’ha ascoltata anche solo una volta ne è rimasto affascinato. Per la bellezza della sua voce ed anche per la sua musica non banale ed i suoi testi che parlano principalmente d’amore senza essere per forza scontati. In più, questa 23enne nata nella martoriata Georgia ma da qualche anno cittadina britannica, è anche particolarmente carina, il che non guasta.

“The Katie Melua Collection” è la prima raccolta di Katie Melua, che arriva sull’onda del successo del terzo album “Pictures”. campione di vendite in tutta Europa (meno che da noi, of course). Contiene diciassette brani, estratti dai tre lavori (in altro trovate “If you were a sailboat”) ma anche “Toy collection” (cliccate sui titoli), “Somewhere in the same hotel” e “Two bare feet” composte come colonna sonora del film per myspace “Faintheart”.

E ancora una versione specialissima di “What a wonderful world” del mitico Louis Armstrong nella quale duetta virtualmente con la compianta Eva Cassidy. E naturalmente altri successi come “Nine million bycicles” ed “The closests thing to crazy”. Siamo su livelli eccelsi. Il cd contiene anche un dvd con estratti dal suo concerto tenuto a Rotterdam ed alcuni contenuti “dietro le quinte” inediti. Chi fosse curioso di andarsi a sentire estratti di tutto l’album clicchi pure qui.

Le classifiche di vendita in Europa (26/10/2008)

Molte novità nella settimana di vendite discografiche in Europa. Anziutto il ritorno di una mitica band, gli Ac/Dc, freschi di album. Gli australiano-britannici hanno cominciato dal Regno Unito e dall’Irlanda la loro scalata all’Europa e c’è da credere che presto questa diventerà inarrestabile.

Primato tutto italiano da noi, con Tiziano Ferro il cui singolo “Alla mia età” anticipa alla grande l’album e con invece “Musica moderna” di Ivano Fossati primo fra questi ultimi. Novità pop rock anche nella Scandinavia, mentre tengono abbastanza bene sia Pink che la Colonna Sonora del film Mamma Mia. In Spagna si rivede Enrique Bunbury. Sotto, i numeri uno e di seguito “Rock’ n roll train” dall’album “Black Ice” degli Ac/Dc

AUSTRIA:
Singoli: This is the life – Amy Mc Donald
Album: Chants for Paradise – I Monaci Cistercensi di Stift Heiligenkreutz
BELGIO:
Singoli: Madcon-Beggin
Album: Infrequentable-Benabar
DANIMARCA:
Download: Kommer Igen -Nik &Jay
Album: Glemmebogen for børn -Kim Larsen
FINLANDIA:
Singoli: Unihiekkaa- Eri Esiittaja
Album Black Ice – Ac/Dc
FRANCIA:
Singoli: Beggin – Madcon
Album: Infrequentable-Benabar
GERMANIA:
Singoli: So what – Pink
Album: Heavy Metal – Bushido
GRAN BRETAGNA:
Singoli: So what – Pink
Album: Perfect simmetry – Keane
IRLANDA:
Singoli: So what – Pink
Album: Black Ice – Ac/Dc
ITALIA:
Download: Alla mia età- Tiziano Ferro
Album: Musica Moderna-Ivano Fossati
NORVEGIA:
Singoli: Womanizer – Britney Spears
Album: The Chase – Marit Larsen
OLANDA:
Singoli: Infinity 2008 – Guru Josh Project
Album: Frans Bauer & Marianne Webber – Frans Bauer & Marianne Webber
PORTOGALLO:
Singoli: The story – Brandi Carlile
Album: Mamma Mia-Colonna Sonora originale
REPUBBLICA CECA:
Airplay:I kissed a girl- Katy Perry
Album: Mamma mia – Colonna sonora originale
SPAGNA:
Airplay: Be Mine-High School Musical
Album: Helville de luxe-Bunbury
SVEZIA:
Singoli: A million candles burning- Martin Stenmarck
Album: Black Ice – Ac/Dc
SVIZZERA:
Singoli: So what – Pink
Album: Monday’s ghost- Sophie Hunger