“Ancora ci sei”, i Nomadi ripartono con uno sprint

Beppe Carletti e i Nomadi fanno 35. Intesi come album, in una carriera che ormai li ha  visti superare i 40 anni di attività. E il titolo del nuovo lavoro, “Terzo Tempo” rappresenta al meglio la nuova svolta “forzata” della carriera, con l’arrivo del nuovo cantante “principale” (Massimo Vecchi, componente della band canta anch’egli alcuni brani), il terzo della storia del gruppo dopo Augusto Daolio e Danilo Sacco (quest’ultimo come è noto ha lasciato la band per motivi di salute e personali).

Cristiano Turato, padovano, firma anche 4 dei 10 nuovi brani dell’album, il cui primo singolo è “Ancora ci sei”, sicuramente più rock rispetto al solito, anche se lo stile Nomadi è ancora ben vivo. L’album arriva  a tre anni di distanza dall’ultimo lavoro di soli inediti “Allo specchio”, due dopo il disco di cover “Raccontiraccolti” ed uno dopo la raccolta “Cuore vivo”  e dopo che la band di Novellara, organizzatrice del Concerto per l’Emilia dello scorso 25 giugno, è stata anche insignita del premio Lunezia alla carriera.