Esplode il fenomeno Alexandra Stan (e noi ve lo avevamo anticipato…)

Anche stavolta siamo arrivati primi. Ne avevamo parlato in tempi non sospetti, quando era prima solo in patria. Adesso Alexandra Stan è diventata un fenomeno assoluto. La studentessa di management rumena in testa in mezza Europa con il suo singolo “Mr. Saxobeat”, Da noi ha appena toccato la vetta su I Tunes ed è al secondo posto nelle classifiche ufficiali Fimi.  Ma altrove non è diverso.

Ha appena cominciato la scalata alle charts in inglesi, ma il brano è già nella top 10 in Francia (6.posto), Spagna (4.),  Belgio(2. in Vallonia e 5, nelle Fiandre), Slovacchia (4.), Russia (3.) Grecia (6.posto), Svezia (7. su I Tunes), Ungheria, Olanda e Repubblica Ceca (8., in Olanda anche 5. su  I Tunes) ed ha toccato la vetta in Georgia.  Ed è in classifica anche in Svizzera e negli Stati Uniti (top 20).

L’Italia mostra di gradire le sonorità che vengono dalla Romania e dalla Moldavia. Catalin Josan, di cui avevamo parlato, è stato recentemente ospite ai TRL Awards (qui la sua esibizione) e che il 30 sarà a Top of The Pops e un altro brano rumeno nei mesi scorsi aveva raggiunto i vertici da noi: si tratta di Sun is Up di Inna, fresca vincitrice degli European Dance Awards: da noi ha raggiunto il 2.posto.

Nel 2009, la Romania sfornò un pezzo dance interessantissimo ovvero “Stereo love” di Edward Maya e Vika Jigulina, che oltre a conquistare l’Europa (un disco di platino, un disco d’oro, primo posto in 10 paesi, secondo posto in 6) ha toccato il quarto posto da noi. E nel 2004 ebbero buon successo la cover che Haiducii fece di Dragostea din Tei  (primo posto da noi, in Svezia e in Austria, secondo in Belgio, Germania e Svizzera: fu anche ospite a Sanremo 2004) e la versione originale degli O-Zone (primo posto nella charts Europea, 17 da noi, 13 primi posti, 1 disco di diamante, 5 di platino e 3 d’oro, ne esistono cover in almeno 1o lingue).

Nelle nostre discoteche si suona invece molto “Disco Romancing” di Elena Gheorghe, che però non è entrata nelle classifiche pop nazionali (ma all’estero è andata benissimo: primo posto in Ungheria,  nella natia Romania e nell’airplay dance spagnolo , entrando nella top 100 europea di Billboard e nelle charts degli Usa). Come anche sono molto suonati gli Akcent, un altro pogetto dance pop.

“My destiny”, Velvet si fa in due (normale e remix)

A volte capita. Capita che i remix siano migliori della versione originali. Cosa rara, almeno noi che abbiamo orecchio pop abbiamo spesso sentito snaturati brani nati in un certo modo e poi trasformati al ritmo di tunz tunz. In questo caso il processo ha dato il risultato inverso, perchè la versione originale di “My destiny” di Velvet, che trovate qui sotto, è molto meno bella del remix qui in alto, che è arrivato secondo agli Eurodance Web Awards 2011.

Trentacinque anni compiuti, Velvet (all’anagrafe Jenny Pettersson), è una esponente della dance pop svedese, anche se soltanto dal 2006 è in attività a livello discografico. “The queen” è il suo secondo album e “My destiny”, nella versione base era l’ultimo singolo. Che non è andato proprio benissimo (anzi, per niente). Il migliore dei sei singoli usciti è stato “Deja Vù“, che ha toccato il numero 2 dopo aver partecipato al Melodifestivalen.

Poi sono arrivati i remix e le cose sono andate meglio. Un pò di sano movimento ogni tanto ci vuole, se non altro per riscaldarci un pò da questo freddo inverno. E mentre l’ultima fatica risuona nelle discoteche europee, anche grazie al concorso ideato dall’italiano Boris Zuccon, lei ha anche appena inciso, insieme con PJ una cover diStereo love di Edward Maya & Vika Jigulina.

“Mr. Saxobeat”: Alexandra Stan, la studentessa che sta facendo impazzire la Romania

Sull’onda dei vari Dan Balan (che però è moldavo), Edward Maya, Elena Gheorghe e Inna, la Romania prosegue sul filone della dance pop cantabile con un successo incredibile. Ognuno che ci prova fa centro, unendo il binomio melodie cantabili e ballabili ad un’immagine decisamente sexy.

E così da un anno la Romania impazzisce per Alexandra Stan, classe 1989, studentessa di management con l’hobby della musica. Ha solo tre singoli all’attivo, tutti da primato. “Mr. Saxobeat” è l’ultimo. Lo ascolti, batti il tempo col piede poi guardi il video e ti delizi con lei. Primo posto nelle charts rumene.

Ma già nel 2009 aveva fatto parlare di se. “Lollipop (Param Pam Pam)“, è un vero e proprio tormentone in cui lei nel video gioca a fare la sexy liceale. Prima ancora era uscito il suo singolo d’esordio, “Show me the way“. Un pò di sano tunz tunz per ballare. Ogni tanto ci vuole.

“Sun is up” e altri brani: anche in Italia esplode il fenomeno Inna

E’partita in sordina ma in breve tempo ha scalato posizioni. Oggi Alexandra Elena Apostoleanu, in arte Inna, romena di Mangalia, classe 1986, è un fenomeno assoluto della dance pop europea. Confermando ancora una volta di più che la sua terra, insieme alla Francia, è la nuova frontiera di questo genere.

Da Haiducii ad oggi le sonorità di questo genere stanno veramente spopolato anche da noi. Si pensi ad Edward Maya e “Stereo Love”, oppure a “Disco Romancing” di Elena che sta passando in più una discoteca italiana. O ancora a Dan Balan, il moldavo parte degli O-Zone. Inna ha fatto di più: un suo concerto a Napoli è andato esaurito. E ora si gode questa popolarità. Da noi come in Francia, dove è in testa alle charts. Oppure in Spagna, dove ha inciso anche un brano nella lingua nazionale, “Un momento“.

Powerless” è l’album in uscita con l’anno nuovo, anticipato da “Sun is up“, che trovate in alto, con cui concorre agli Eurodance Web Awards. Ma anche i singoli del precedente lavoro “Hot” non scherzano. C’è la tracktitle, ma c’è anche “10 minutes“. Tutto molto bello davvero.

Le classifiche di vendita in Europa (18/4/2010)

La settimana di vendita dei dischi in Europa conferma le tendenze già in atto. Risale però Lady Gaga, con il suo singolo “Telephone” che vede la partecipazione di Rihanna: il brano riconquista paesi che aveva perduto dopo l’uscita sul mercato di brani dell’Eurofestival. E cuiriosamente, proprio quando Edward Maya ha lanciato il secondo singolo, torna in testa da più parti il primo, “Stereo love”.

In Italia resistono i ragazzi di “Amici!”, premiati dal mercato ma non dall’airplay radiofonico mentre l’inglese Cheryl Cole conquista la vetta in Norvegia. Attenzione al gruppo rock spagnolo El Mago de Oz, il cui album entra in classifica direttamente al primo posto. Sotto, tutti i numeri uno. In alto, riascoltiamo “This ain’t a love song” degli Scouting for girls, primi nel Regno Unito.

AUSTRIA:
Singoli: Alors on danse- Stromae
Album: A curious thing – Amy Mc Donald
BELGIO:
Singoli: Telephone – Lady Gaga
Album: Spectrum – Meuris
DANIMARCA:
Download: Telephone-Lady Gaga
Album: The danish collection – Hansi Hinterseer
FINLANDIA:
Singoli: Before the down – Decade of darkness
Album: Polkabilly Rebels – J.Karjalainen
FRANCIA:
Singoli: Alors on danse- Stromae
Album: Ma France -Jean Ferrat
GERMANIA:
Singoli: Satellite – Lena Meyer Landrut
Album: Grosse Freihieit – Unheilig
GRAN BRETAGNA:
Singoli: This ain’t a love song – Scouting for Girls
Album: The Fame – Lady Gaga
IRLANDA:
Singoli: Telephone- Lady Gaga ft Rihanna
Album: Sigh no more – Mumford & Sons
ITALIA:
Download: Calore – Emma Marrone
Album: Una canzone pop- Pierdavide Carone
NORVEGIA:
Singoli: Fight for this love-Cheryl Cole
Album: The brothel – Susanne Sundsfor
OLANDA:
Singoli: Ik leef mijn droom – Gerard Joling
Album: Deleted scenes from the cutting room floor- Caro Emerald
PORTOGALLO:
Download: The empire state of mind – Jay Z
Album:  Sticky  & Sweet tour – Madonna
REPUBBLICA CECA:
Singoli: Stereo love – Edward Maya & Vika Jigulina
Album: Miluja vas – Raduza
SPAGNA:
Singoli: El Run run – Estopa ft Rosario
Album: Gaia III Atlantia – El Mago de Oz
SVEZIA:
Singoli: Stereo love- Edward Maya & Vika Jigulina
Album: Slash – Slash
SVIZZERA:
Singoli: Alors on danse- Stromae
Album: A curious thing-Amy Mc Donald

“This is my life”, Edward Maya ci riprova

Il grande protagonista dell’ultimo periodo ritorna con un nuovo singolo. Eduard Marian Ilie, in arte Edward Maya ha appena sfornato “This is my life”, terzo brano di questa sua folgorante carriera solista e conferma una volta di più come la Romania sia una delle nuove frontiere della dance europea. L ‘obiettivo- parecchio complicato – è eguagliare il successo di “Stereo love“, primo in sei paesi e da noi divenuto anche stacchetto di Striscia la notizia.

A sentirlo, questo nuovo singolo, ci fa anch’esso muovere dalla sedia ed è di ottimo spessore, ma stavolta appare difficile che riesca a fare centro in tutta Europa. Come l’altro, ha cominciato la scalata al continente dalla Grecia, dove è primo in classifica. Ma stavolta i suoni sono davvero molto vicini a quelli tipici ellenici. Vedremo se il pezzo arriverà – ed in quale versione – nelle charts italiane.

Le classifiche di vendita in Europa (10/1/2010)

Due protagonisti assoluti in questa seconda classifica dell’anno ma che realmente rappresenta la prima settimana di vendita dei dischi del 2010 nel vecchio Continente. La prima è Lady Gaga, subito schizzata al comando delle charts, sia con “Bad Romance” sia con il nuovo lavoro “The fame monster“. L’americana di origine italiana non sbaglia davvero un colpo. E un altro di radici italiane si appresta a sbancare l’Europa.

Il suo nome è Paolo Nutini, scozzese di nascita, lucchese da parte del nonno paterno. Il suo sound molto particolare ne fa un protagonista sempre apprezzato della  musica internazionale e l’album “Sunny side up” conferma le attese, cominciando la scalata da Regno Unito ed Irlanda. Molte conferme per quanto riguarda gli altri nomi, in Francia si issa in vetta Edward Maya con “Stereo Love“: da I Tunes ai negozi fisici, è un trionfo. Sotto, i numeri uno. Sopra, “Coming up easy” di Paolo Nutini dal suo ultimo album.

AUSTRIA:
Singoli: Bad romance – Lady Gaga
Album: The fame – Lady Gaga
BELGIO:
Singoli: Meet me halfway- Black Eyed Peas
Album: Mamasè-K3
DANIMARCA:
Download: Bad Romance- Lady Gaga
Album: Rasmus Seebach – Rasmus Seebach
FINLANDIA:
Singoli: Bad Romance-Lady Gaga
Album: Strike- Baseballs
FRANCIA:
Singoli: Stereo love – Edward Maya ft Vika Jigulina
Album: The E.N.D- – Black Eyed Peas
GERMANIA:
Singoli: I like- Keri Hilson
Album: The fame – Lady Gaga
GRAN BRETAGNA:
Singoli: Bad romance- Lady Gaga
Album: Sunny side up – Paolo Nutini
IRLANDA:
Singoli: The Climb-Joe Mc Elderry
Album: Sunny side up – Paolo Nutini
ITALIA:
Download: Bad Romance-Lady Gaga
Album: Tracks 2 – Vasco Rossi
NORVEGIA:
Singoli: Tik Tok – Keisha
Album: Caught in a life- Donkeyboys
OLANDA:
Singoli: Broodje Bakpao – The Opposites ft Gers & Sef
Album: I dreamed a dream – Susan Boyle
PORTOGALLO:
Airplay: Fame- Naturi Naughton
Album: Project – Drz’T
REPUBBLICA CECA:
Singoli: Sexy Bitch – David Guetta ft Akon
Album: Po certech velkej koncert – Kabat
SPAGNA:
Singoli: Kalemba – Buraka som sistema
Album: Vinagre y rosas – Joaquin Sabina
SVEZIA:
Singoli: Higher – Erik Gronwall
Album: Erik Gronwall – Erik Gronwall
SVIZZERA:
Singoli: Monday morning – Melanie Fiona
Album: The fame – Lady Gaga

“Stereo Love”, il rumeno Edward Maya conquista la Francia (con l’Europa nel mirino)

La nuova frontiera della dance si è spostata ad Est. La Romania, soprattutto, sta producendo nell’ultimo periodo artisti di spessore. Come i Morandi, come il moldavo Crazy Loop, ex O-Zone (erano quelli di Dragostea Din Tei) oppure come questo artista che vi proponiamo qui. Si chiama Edward Maya ed ha già alle spalle un altro progetto di grande spessore, quello legato agli Akcent.

Adesso si prepara alla conquista dell’Europa con questo “Stereo Love“, pezzo nel quale c’è la voce di Vika Jigulina e che è schizzato in testa alle classifiche di download francesi. Che solitamente di dance se ne intendono, avendo in patria alcuni dei migliori dj del Continente (Guetta, Sinclar, Solveig, Wolf). Gran bel pezzo, che mescola molti strumenti ai suoi tipici della dance. Video accattivante e sound molto caldo. La scalata è cominciata questa estate, dalle spiagge greche. Ora sta arrivando piano piano anche da noi.