Le classifiche di vendita in Europa (10/6/2012): Loreen senza rivali

E’ sempre più Loreen: la vincitrice dell’Eurovision Song Contest, infatti, incrementa il numero di paesi dove si trova o è stata al primo posto (in Svezia, suo paese natale, c’è stata lungamente prima e durante la rassegna e adesso è seconda, dopo aver vinto cinque dischi di platino e venduto 100mila copie): attualmente sono 8 cui si aggiungono altri cinque dove è secondo o terzo, nella top 10 in altri due ed in classifica in altre sei fra cui addirittura l’Australia. In Italia, la canzone, non è entrata nelle classifiche ufficiali, fermandosi a quelle digitali.

SINGOLI

  • AUSTRIA Euphoria-Loreen
  • BELGIO:  Euphoria -Loreen (Fiandre) /Somebody that I used to know – Gotye ft Kimbra(Vallonia)
  • BULGARIA:  Dim da me nama- Bono & Pecenkata Grafa
  • CROAZIA: Dziegera Beat – Edo Maajka (nazionali) /Perfect world – Gossip (internazionali)
  • DANIMARCA: Euphoria-Loreen
  • FINLANDIA: Kran Turismo-JVG ft Raappana
  • FRANCIA: Balada- Gustavo Lima
  • GERMANIA: Tage wie diese – Die Toten Hosen
  • GRAN BRETAGNA: Feel the love -Rudimental ft John Newman
  • GRECIA: Somebody that I used to know – Gotye ft Kimbra
  • IRLANDA:  Euphoria -Loreen
  • ISLANDA: Euphoria -Loreen
  • ITALIA:  Payphone- Maroon 5 ft Wiz Khalifa
  • LUSSEMBURGO: Back in time – Pitbull
  • NORVEGIA:  Euphoria -Loreen
  • OLANDA:   Echte vrienden- Jan Smit & Gerard Joling
  • POLONIA: Friends- Aura Dione fr Mafia Rock
  • PORTOGALLO: Somebody that i Used to know – Gotye ft Kimbra
  • REPUBBLICA CECA: Call me maybe – Carly Rae Jepsen
  • ROMANIA: Da Vina Pe – Voltaj
  • RUSSIA:  Ai se eu te pego – Michel Telò
  • SLOVACCHIA: Hey now – Peter Bic Project
  • SLOVENIA: Metulji- Plis  / Call me maybe – Carly Rae Jepsen (internazionale)
  • SPAGNA: Yo te esperarè – Cali ft El Dandee
  • SVEZIA: :Whistle – Flo Rida
  • SVIZZERA:Euphoria -Loreen
  • UNGHERIA: Somebody that I used to know – Gotye ft Kimbra
 
ALBUM:
  • AUSTRIA: Crazy- Daniele Negroni
  • BELGIO:  Following seas – deUs (Fiandre) /Hommage- Yannick Noah(Vallonia)
  • DANIMARCA:Lukas Graham-Lukas Graham
  • FINLANDIA: JVG.FI – JVG
  • FRANCIA: Hommage-Yannock Noah
  • GERMANIA: Ballast der Republik – Die Toten Hosen
  • GRAN BRETAGNA:  Sing – Bary Barlow & Commonwealth Band
  • GRECIA: Eipa stous filous mou- Eleonora Zouganeli
  • IRLANDA: +  – Ed Sheeran
  • ISLANDA: Valtari-Sigur Ros
  • ITALIA: Ancora di più cinque passi in più- Alessandra Amoroso
  • NORVEGIA:Absence- Melody Gardot
  • OLANDA:Liverpool Rain- Racoon
  • POLONIA:  Mysliwiecka – Artur Andrus
  • PORTOGALLO: En acustico – Pablo Alboran
  • REPUBBLICA CECA: Dobry Casy – Vaclav Neckar
  • SPAGNA: La noche eterna los dias no vividos – Love of Lesbian
  • SVEZIA: Rocky Mountains- Lasse Stefanz
  • SVIZZERA:A Joyful noise – Gossip
  • UNGHERIA: File under zawinul- The sindycate

Mtv European Awards 2011: Lena è il Best European Act e ora sfida il resto del Mondo (perchè “L’Eurofestival non promuove la musica…”)

Un altro successo per Lena, la giovanissima tedesca che in due anni è passata dall’essere una semplice studentessa al diventare una delle cantanti più apprezzate e premiate d’Europa. Dopo la vittoria all‘Eurovision Song Contest nel 2010 con “Satellite”, il decimo posto di quest’anno con “Taken by a stranger“, il best female act ai Comet, gli oscar musicali di Viva, i premi a quelli tedeschi Echo Awards e lo spot della Opel che l’ha fatta conoscere anche in Italia (forse), ora il trionfo assoluto agli MTV European Music Awards.

Dopo aver vinto il Best German Act,  è stata votata dai fan del continente come Best European Act, battendo oltre ai nostri Modà anche gente come Adele (soprattutto) e Alexandra Stan (qui tutte le nomination). Il premio le sarà consegnato il 6 Novembre a Belfast durante la manifestazione condotta da Selena Gomez. Ma non è tutto. Sul sito della rassegna è possibile votarla sino a venerdì 4 per un premio ulteriore. Perchè essendo l’artista migliore d’Europa secondo i fan, ora concorrerà allo MTV Best Worldwide Act. Suoi avversari saranno i coreani Big Bang, che hanno vinto la zona Asia, i brasiliani Restart per la zona America Latina,  il marocchino Abdelfattah Grini per la zona Africa-India-Medio Oriente e Britney Spears per il Nord America. Diremmo che si profila un match a due fra quest’ultima e Lena.

Che comunque è già vincitrice per essere arrivata a questo traguardo dopo un milione di copie vendute nel mondo, un disoc di platino e sei d’oro coi due album, i tre dischi di platino e tre d’oro col singolo d’esordio. Tutto in due anni e tutto grazie alla partecipazione all’Eurovision Song Contest, senza la quale niente per lei sarebbe successo. Chissà che ne pensano in Rai. E chissà che ne pensa qualche solone sui siti musicali che continua a definire “immondizia che non fa vendere” le canzoni come quelle di Lena e tutte quelle della manifestazione.