“Stanco”, Marco Mengoni ed il suo flashmob

AVVISO AI NAVIGANTI: QUESTO BLOG NON VA IN VACANZA, TUTTAVIA SINO AL PROSSIMO 9 AGOSTO NON SAREMO IN GRADO DI RISPONDERE AI VOSTRI MESSAGGI. CONTINUATE COMUNQUE A MANDARCI LE VOSTRE SEGNALAZIONI!

Ormai è un pò una moda, ma in fondo è anche una maniera per coinvolgere i fan in un progetto musicale. Parliamo del flashmob, tecnicamente la concentrazione di un gruppo di persone in un dato posto per mettere in pratica una azione (in questo caso, ballare) e la successiva rapida dipersione delle stesse. Ne avevamo fatto conoscenza a maggio, durante la serata finale dell’Eurofestival, quando tutta l’Europa ballava sulla musica di “Glow” dei Madcon.

Ecco ora riproporci l’idea Marco Mengoni. Il ventiduenne di Ronciglione ha utilizzato questa tecnica  per promuovere   “Stanco (deeper inside)” secondo singolo del suo premiato album “Re Matto” (100mila copie e disco di platino). Il pezzo è molto bello, molto rock, migliore senz’altro di quella “Credimi ancora” con cui ha raggiunto il terzo posto a Sanremo. Non c’è niente da dire, questo ragazzo ha talento da vendere. E appena 22 anni. Il futuro è dalla sua parte, il presente lo vive già al massimo.

Una canzone per l’estate 2010: “Glow” dei Madcon (con flashmob da tutta Europa)

Cari amici, segnatevi questo brano perchè ci fracasserà per bene i timpani per tutta l’estate. Nel resto d’Europa già lo conoscono e già lo ballano, perchè il motivo in questione era l’intervallo della serata finale dell’ Eurofestival. E infatti l brano ha già raggiunto praticamente le vette delle charts di tutta Europa. Parliamo di “Glow“, il nuovo singolo del duo norvegese (anche se loro sono di origine uno sudafricana e l’altro etiope) Madcon.

Solo fermandoci ad I Tunes li troviamo nella top ten in Austria, Finlandia, Danimarca, Germania, Irlanda, Lussemburgo e naturalmente in Norvegia, ma attraverso il mercato fisico stanno ormai invadendo anche il resto del continente. In Italia il brano non è ancora arrivato, ma promette di farlo presto, anche perchè il ritmo è travolgente ed il calore che emanA questo pezzo è notevole. Quello che vedete sopra, è il flashmob accompagnato dalla loro musica che ha coinvolto tutta Europa meno ovviamente l’Italia (in parte live, in parte no), durante la serata finale dell’ Eurofestival. L’Europa unita che balla, uno spettacolo.